menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da imprenditore a spacciatore, nei guai un 67enne travolto dalla crisi economica e sanitaria

Chiusa la ditta per mancanza di lavoro ha iniziato a spacciare, ma è stato subito scoperto dalla Guardia di finanza

Da imprenditore edile a spacciatore a causa della crisi economica e delle chiusure imposte dal Coronavirus.

È la vicenda che ha coinvolto un uomo, difeso dall’avvocato Fulvio Carlo Majorca, finito in un’indagine per spaccio di droga della Guardia di finanza e imputato in un procedimento giudiziario.

L’uomo, un 67enne imprenditore nel settore edile, ha visto la sua ditta travolta dalla crisi dell’edilizia e poi spazzata via dall’emergenza sanitaria da Covid-19 e dalle chiusure, con l’impossibilità di fare quei pochi lavori rimasti.

Mal consigliato da alcuni conoscenti, ha pensato di tirare su qualche soldo spacciando droga. L’inesperienza ha fatto sì che i suoi traffici durassero molto poco, finendo subito sotto l’occhio della Guardia di finanza.

Dopo alcuni servizi di appostamento e pedinamento, infatti, è stato arrestato con un discreto quantitativo di droga in auto ed è finito sotto processo per spaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Attualità

Coronavirus, Vaccine Day in Umbria: 5.387 dosi somministrate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento