Cronaca

Vaccini contro il coronavirus, prenotabile anche il Novavax: all'Umbria 14mila dosi

La Regione Umbria: "Sul portale regionale dedicato alle vaccinazioni è possibile prenotare le nuove somministrazioni che saranno erogate dal 1 marzo"

La Regione Umbria, con un post su Facebook, annuncia che "A partire da oggi 26 febbraio, sul portale regionale dedicato alle vaccinazioni è possibile prenotare le nuove somministrazioni che saranno erogate dal 1 marzo".

E ancora: "I cittadini possono fissare la data per la somministrazione del vaccino compreso il Novavax che, come reso noto dalla struttura commissariale nazionale, sarà consegnato alla Regione il 27 febbraio. All’Umbria sono state destinate 14 mila dosi". 

Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 febbraio: tutti i dati comune per comune

Novavax, come spiega Today, funziona con un meccanismo diverso rispetto a quelli a mRna di Pfizer e Moderna ed è un vaccino di tipo tradizionale, come quello antiinfluenzale per intenderci, a base proteica che contiene piccole particelle ottenute da una versione prodotta in laboratorio della proteina Spike del Coronavirus Sars-CoV-2. Questo nuovo vaccino utilizza la stessa tecnologia, usata da oltre 30 anni, di quella per i vaccini infantili contro l’epatite B, il meningococco B, l’herpes zoster e il papilloma virus. Secondo gli studi clinici effettuati, l'efficacia del vaccino della Novavax sarebbe al 90% paragonabile a quella dei vaccini a mRna, ma con minori effetti collaterali. Prevista la somministrazione di due dosi di uguale dosaggio a distanza di 21 giorni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini contro il coronavirus, prenotabile anche il Novavax: all'Umbria 14mila dosi
PerugiaToday è in caricamento