L'Umbria e la gestione dell'emergenza Coronavirus: tutti negativi i medici sottoposti al tampone "pit stop"

Sono 110 i dottori di medicina generale dell'Usl Umbria 2 che si sono sottoposti ai test veloci senza scendere dall'auto

Centodieci tamponi per altrettanti medici di base e tutti negativi. Un’altra buona notizia per l’Umbria, regione che si dimostra sempre più tra le migliori in Italia nell’emergenza sanitaria da Covid19.

Le buone notizie vengono da Terni dove sono risultati tutti negativi i tamponi rinofaringei effettuati ai 109 medici di base e 1 rappresentante Omceo che hanno aderito alla campagna di monitoraggio promossa dall’Ordine provinciale di Terni dei medici chirurghi e odontoiatri su base volontaria e in collaborazione con l’Azienda Usl Umbria 2.

Il tampone “pit-stop”, come è stato denominato il test senza scendere dall’auto, prevedeva l’esecuzione nel parcheggio a Cardeto per la valutazione molecolare del SARS CoV-2.

L’iniziativa ha visto impegnati l’Ordine dei medici, il distretto sanitario diretto dal dottor Stefano Federici con i tre centri di salute di Terni della Usl Umbria 2, il comando di Polizia municipale del Comune di Terni e la Protezione civile con il supporto del Laboratorio di microbiologia dell’Azienda ospedaliera “Santa Maria” di Terni e dell’Istituto zooprofilattico di Perugia che hanno processato i tamponi.

Massimo De Fino, commissario straordinario dell’Azienda Usl Umbria 2, ha sottolineato “l’efficacia della modalità innovativa del ‘drive through’ adottata in questa occasione, che ha permesso l’ottimizzazione dei tempi e garantito la massima sicurezza agli operatori sanitari e ai professionisti sottoposti a controllo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un ringraziamento particolare il manager sanitario lo ha rivolto anche agli operatori impegnati nelle operazioni di screening che con “grande impegno e professionalità hanno gestito al meglio questa approfondita indagine di prevenzione e sorveglianza sanitaria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • IMPORTANTE E' stato ritrovato a Perugia un Gatto del Bengala: si cerca il proprietario

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • INVIATO CITTADINO Perugia, città (ab)usata senza ritegno… nell’indifferenza generale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento