Coronavirus, i carabinieri portano la pensione a casa di una 98enne di Sigillo

Il servizio grazie all'accordo tra Poste Italiane e Arma per essere più vicini ai cittadini in stato di bisogno o più fragili

I carabinieri intervengono a sostegno alla popolazione con la consegna delle pensioni a quei cittadini che non possono recarsi presso gli sportelli degli uffici postali.

I Carabinieri di Sigillo hanno recapitato la pensione ad una cittadina 98enne che non ha familiari vicini a causa dell'emergenza.

Il maresciallo Guglielmo Iezza e i suoi militari si sono immediatamente attivati, dopo la richiesta dei familiari della donna, ed hanno ritirato la pensione, recapitandogliela direttamente a casa. Si tratta di un nuovo servizio attivato a seguito di una convenzione sottoscritta da Poste Italiane e Arma dei Carabinieri, previsto per tutti i cittadini di età pari o superiore a 75 anni, che riscuotono normalmente la pensione in contanti e che adesso hanno la possibilità di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri delle Stazioni.

L’accordo tra Poste Italiane e Arma dei Carabinieri non solo mira a evitare gli spostamenti dei soggetti più deboli in questo periodo di emergenza sanitaria, ma permette di tutelarli da reati come truffe, rapine e scippi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'anziana signora ha espresso la sua gratitudine e i militari di Sigillo hanno rinnovato la loro pronta disponibilità anche per il futuro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento