menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, i carabinieri portano la pensione a casa di una 98enne di Sigillo

Il servizio grazie all'accordo tra Poste Italiane e Arma per essere più vicini ai cittadini in stato di bisogno o più fragili

I carabinieri intervengono a sostegno alla popolazione con la consegna delle pensioni a quei cittadini che non possono recarsi presso gli sportelli degli uffici postali.

I Carabinieri di Sigillo hanno recapitato la pensione ad una cittadina 98enne che non ha familiari vicini a causa dell'emergenza.

Il maresciallo Guglielmo Iezza e i suoi militari si sono immediatamente attivati, dopo la richiesta dei familiari della donna, ed hanno ritirato la pensione, recapitandogliela direttamente a casa. Si tratta di un nuovo servizio attivato a seguito di una convenzione sottoscritta da Poste Italiane e Arma dei Carabinieri, previsto per tutti i cittadini di età pari o superiore a 75 anni, che riscuotono normalmente la pensione in contanti e che adesso hanno la possibilità di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri delle Stazioni.

L’accordo tra Poste Italiane e Arma dei Carabinieri non solo mira a evitare gli spostamenti dei soggetti più deboli in questo periodo di emergenza sanitaria, ma permette di tutelarli da reati come truffe, rapine e scippi.

L'anziana signora ha espresso la sua gratitudine e i militari di Sigillo hanno rinnovato la loro pronta disponibilità anche per il futuro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento