Beve acido muriatico, 46enne in gravissime condizioni: la prognosi resta riservata

I sanitari stanno proseguendo nelle operazioni di monitoraggio dei parametri vitali ed in mattinata è stata eseguita una gastroscopia per accertare lo stato delle lesioni prodotte dal liquido ingerito

Restano gravissime le condizioni del commerciante di Città della Pieve, ricoverato da domenica sera nell’Unità di Terapia Intensiva Cardiochirurgica del Santa Maria della Misericordia di Perugia, dopo aver ingerito acido muriatico. Per l’uomo è confermata la prognosi riservata. Già all’arrivo dei soccorritori del 118 le condizioni dell’uomo erano state giudicate preoccupanti.

Una nota dell’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera informa che i sanitari stanno proseguendo nelle operazioni di monitoraggio dei parametri vitali ed in mattinata è stata eseguita una gastroscopia per accertare lo stato delle lesioni prodotte dal liquido ingerito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento