rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca Marsciano

Funzionario rilascia certificato illegittimo, condannato a risarcire il Comune di Marsciano

La Corte dei conti riconosce un danno di oltre 6mila euro: "Se non avesse rilasciato quel certificato non ci sarebbe stata la causa civile e al condanna dell'ente pubblico"

I giudici della Corte dei conti dell’Umbria hanno condannato un dipendente del Comune di Marsciano a risarcire l’ente per avere procurato un danno contabile di oltre 6mila euro.

Il dipendente, difeso dall’avvocato Roberto Mastalia, funzionario con vasta esperienza e prolungata permanenza nell’amministrazione … aveva adottato, in qualità di responsabile del settore amministrativo e senza avere peraltro alcuna competenza specifica (che la legge attribuisce all’ente di previdenza e non al datore di lavoro), un erroneo provvedimento di certificazione che aveva indotto

un legittimo affidamento circa la propria copertura assicurativa e previdenziale,

con conseguente contenzioso civile”.

Per la Procura contabile il comportamento del dipendente avrebbe provocato un danno erariale di 6.037, 57 euro, in quanto se “il convenuto non avesse esercitato un potere non spettante o non avesse commesso gli errori successivamente riscontrati, non si sarebbe radicato alcun giudizio civile” e “l’amministrazione non avrebbe subito alcuna deminutio patrimonii derivante dalle spese legali sostenute”.

I giudici contabili hanno ritenuto sussistente la responsabilità del dipendente nell’aver fornito informazioni non corrette a una collega (maestra di scuola d’infanzia) sulla cassa previdenziale di appartenenza, portando poi a una causa civile, persa dal Comune, condannando il funzionario al pagamento anche degli interessi sulla somma che costituisce il danno erariale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Funzionario rilascia certificato illegittimo, condannato a risarcire il Comune di Marsciano

PerugiaToday è in caricamento