Estate 2013, ecco tutta l'offerta perugina per i centri estivi per bambini e adolescenti

Dall'1 al 26 luglio per i bambini e i ragazzi da 3 a 16 anni saranno a disposizione 32 attività in altrettanti centri estivi sparsi sul territorio perugino. Ecco come fare per le iscrizioni e per capire quale sia il programma migliore

Ripartono i Centri estivi nel territorio comunale: dall'1 al 26 luglio per i bambini e i ragazzi da 3 a 16 anni saranno a disposizione 32 attività diverse in tutto il comune “segno tangibile ancora una volta – afferma l'assessore ai Servizi all'infanzia e all'adolescenza, Monia Ferranti - che l'amministrazione comunale non fa nessun passo indietro su questo tipo di servizi. Il nostro obiettivo - afferma - è come sempre quello di dare ai bambini e ai ragazzi maggiori opportunità di usufruire di questi servizi, per sostenere anche in estate i genitori che lavorano. Abbiamo voluto inoltre uniformare l’offerta dei Centri in modo che tutti rispondano agli stessi requisiti di qualità, evitare rette troppo alte, facilitare la frequenza di soggetti svantaggiati, anche mediante l’applicazione di riduzioni in base all’ Isee”.

Nella note in fondo l'allegato oppure clicca qui per i centri,numeri di telefono, sedi: tutto per i genitori per le iscrizioni

I Centri quest'anno sono quasi raddoppiati, visto che nel 2012 erano 17. Le attività che vengono svolte sono le più diverse: laboratori di pittura, musica e teatro, escursioni e gite, progetti di educazione ambientale, piscine, lingua straniera e quant'altro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il Comune è prima di tutto garante della qualità dei servizi - continua l'assessore - e verifica il rispetto di requisiti che riguardano i rapporti numerici operatori/utenti, la professionalità degli operatori, l’accoglienza di soggetti disabili, l’orario, l’organizzazione, il progetto educativo, gli spazi interni ed esterni adeguati. A fronte di ciò - continua - concede ai soggetti che gestiscono i Centri estivi benefici, quali sedi scolastiche, trasporto, promozione e pubblicizzazione dell’iniziativa, nonché contributi per facilitare la frequenza di soggetti svantaggiati, anche mediante l’applicazione di tariffe agevolate in base.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Flash | Ordinanza regionale della Tesei: alternanza lezioni a distanza e da casa per studenti delle Superiori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento