Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Trasimeno, picchiavano e rapinavano armati anziani soli: catturati due fratelli

I carabinieri di Città della Pieve hanno assicurato alla giustizia due fratelli che dalla Toscana raggiungevano i Comuni del Trasimeno per effettuare rapine nelle abitazioni di anziani soli

Individuavano case isolate, abitate da anziani soli e poi entravano in azione anche armati di pistola per razziare soldi e oggetti in oro. I banditi sono due fratelli romeni - tra cui uno minorenne di 16 anni -. che sono stati arrestati dai Carabinieri di Città della Pieve diretti dal Capitano Sardu dopo due violenti colpi in villa avvenuti il 28 gennaio a Tuoro sul Trasimeno e l'11 febbraio a Castiglione del Lago.

La banda a conduzione famigliare era solito sfondare la porta dell'ingresso e poi con la pistola in pugno e anche usando violenza obbligavano le vittime a consegnare tutto quello che avevano in casa. Nelle due scorribande hanno picchiato e ferito una donna di 80 anni mentre ad un pensionato inglese - 73 anni - è stato dato un colpo in testa con il calcio della pistola.

I carabinieri sono risaliti ai due fratelli romeni grazie ad un controllo su strada avvenuto fortuitamente (a Castel Rigone) prima della rapina a Tuoro . Uno dei militari si è ricordato che i ragazzi controllati avevano alcuni copricollo scuri come quelli denuncia da una delle vittime delle rapine descrivendo i banditi.

I due fratelli vivevano a Foiano della Chiana e secondo alcuni testimoni erano stati visti più volte nei luoghi delle rapine nell'area del Trasimeno; evidentemente effettuavano dei sopralluoghi per individuare le abitazioni più facili da assaltare. Le due rapine gli hanno fruttato qualcosa come 5 mila euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasimeno, picchiavano e rapinavano armati anziani soli: catturati due fratelli

PerugiaToday è in caricamento