Tartufi e regole, i carabinieri forestali scoprono cavatore abusivo: pesante sanzione

I militari nelle ultime settimane hanno intensificato i controlli per la verifica e il rispetto delle norme al fine di contrastare tutti gli abusi in materia di raccolta

I Carabinieri Forestali nelle ultime settimane hanno intensificato i controlli per la verifica e il rispetto delle norme al fine di contrastare tutti gli abusi in materia di raccolta dei tartufi in Umbria. Nella rete dei controlli, a Città di Castello, è finito un raccoglitore abusivo che con i suoi cani, alle 4,30 di questa mattina, ha iniziate le operazioni di ricerca e estrazione di tartufi. I militari lo hanno subito fermato e dal controllo oltre il mancato rispetto degli orari, attualmente è previsto l’inizio della raccolta a partire dalle ore 6,37, è stata constatata l’assenza del tesserino autorizzativo. Nei confronti del trasgressore sono state elevate due sanzioni amministrative per un totale che supera i mille euro e sono stati sequestrati i tartufi in suo possesso per la successiva confisca.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento