menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedoni investiti alla fermata del bus, la testimonianza: "Un'altra auto ha provocato l'incidente, se ne è andata"

Il racconto di chi ha assistito all'incidente, dinamica al vaglio della Municipale

Due persone ferite, una donna in  condizioni più serie, ma non in pericolo di vita. Un uomo con qualche trauma, ma di lieve entità. E una ragazza che deve tutto al palo della fermata dell'autobus, contro il quale è finita l'auto impazzita che, intorno alle 16,30, è finita contro la ringhiera che delimita il marciapiede di via Fiume, tra piazza Partigiani e la stazione di Sant'Anna, per poi finire ormai senza più controllo contro i contatori, all'esterno dei magazzini di piazza Bellucci, di fronte allo scalo ex Fcu. Al volante un uomo che viaggiava insieme alla nipote adolescente, entrambi sono rimasti praticamente illesi. 

Perugia, paura a Piazza Partigiani: travolge una donna e si schianta contro un muro

La dinamica dell'incidente è al vaglio della polizia muncipale di Perugia che sta ricostruendo l'accaduto sulla scorta delle testimonianze di chi ha assistito al fatto. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco. 

VIDEO Auto fuori controllo travolge passanti: due feriti

"C'era un'altra macchina, ne sono quasi sicura - racconta una testimone - mi trovavo nell'area di sosta dei taxi, in piazza Partigiani. Ho visto questa vettura che è finita contro un furgone grigio. Si sono toccati. Poi la macchina ha scartato sulla destra, in velocità". In quel momento sopraggiungeva la macchina che è poi stata protagonista della carambola, mentre la prima si sarebbe allontanata dopo aver sostato per alcuni attimi all'inizio di via Roma. "Per quello che ho potuto vedere, questa seconda macchina ha sterzato violentemente per evitare l'impatto. Non so se si sono toccate, ma è finita sul marciapiede" racconta ancora. 

Il veicolo, ormai senza controllo, ha proseguito la sua corsa, finendo contro la segnaletica della fermata, colpendo le due persone che si trovavano a passare, abbattendo un cestino portariufiuti ed evitando per miracolo altri pedoni. La sdua corsa si è conclusa solo alcune decine di metri dopo, contro il muro e i contatori. 

Un racconto che troverebbe riscontro anche negli occupanti del furgone, una comitiva di giovani stranieri, e confermata da nonno e nipote che hanno raccontato a chi li ha soccorsi di un'auto che andava contro di loro. Testimonianze e particolari che ora sono al vaglio della polizia e altre testimonianze che, al contrario, smentirebbero.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento