Quando la casa diventa una prigione, cinquant'anni di botte e insulti alla moglie: arrestato

Il calvario di una donna: fratture al polso, al naso, al timpano, fino alla frattura del femore con una prognosi di due mesi

Una vita di botte, insulti e minacce: 47 anni per la precisione, vissute e consumate all'interno delle mura domestiche e che hanno portato all'arresto di un 75enne residente a Foligno accusato di maltrattamenti e lesioni gravi nei confronti della moglie.

Offese quotidiane, minacce, violenze anche davanti ai loro due figli, che sarebbero dovuti intervenire in più occasioni davanti ai comportamenti violenti dell'uomo nei confronti della propria moglie. "Che ti prenda un colpo, tu sei femmina e non conti niente" e ancora "Ti ammazzo, ti scoccio tutta", sono queste le parole a cui l'uomo avrebbe dato seguito anche con i fatti, picchiandola in varie occasioni con pugni, calci, schiaffi e spinte "tali da procurarle frattura del polso, del setto nasale, lesioni del timpano ed ecchimosi in varie parti del corpo, molte delle quali refertate dal pronto soccorso". 

Fino all'ultimo, brutale episodio del 12 gennaio, quando l'uomo avrebbe spinto la moglie in terra procurandole una lesione al femore con una prognosi di due mesi e che ha portato a galla quasi mezzo secolo di violenze e angherie subite dalla donna. Dalle indagini, a seguito della denuncia della donna, è  emerso un quadro vessatorio andato avanti per quasi mezzo secolo: le avrebbe impedito non solo di uscire e frequentare amici, ma di avere un lavoro che le garantisse una indipendenza economica, umiliata nel suo ruolo di moglie e donna, costretta a subire botte e angherie. 

Ora il 75enne, difeso dall'avvocato Gianni Dionigi (in foto) 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

è stato arrestato dalla polizia in esecuzione di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip Federica Fortunati del tribunale di Spoleto. Ancora non è stato fissato l'interrogatorio davanti al gip (previsto nei prossimi giorni) davanti al quale l'uomo dovrà rendere conto delle accuse mosse contro di lui. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara-Perugia 2-1, al posto di Oddo parla Goretti che accusa: "Sottil antisportivo"

  • Serie B, Perugia-Pescara 4-5 ai rigori: l'incubo si avvera, il Grifo torna in C

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • Questo matrimonio non si deve fare, intervengono i Carabinieri e sventano le nozze combinate

  • Coronavirus in Umbria, quattro bambini positivi: "Tutti asintomatici e in isolamento"

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 13 agosto: sette nuovi positivi e un nuovo ricoverato in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento