menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emanuele Cecconi, ancora un mistero la scomparsa dell'anziano di Olmo: il giallo delle ammaccature sull'auto

Dopo il ritrovamento del borsello e dei documenti, più nessuna traccia. Il sospetto che possano esserci altre persone coinvolte. Il caso ancora a Chi l'ha visto?

La scomparsa di Emanuele Cecconi è ancora un mistero. Dell'81enne di Olmo non si hanno più notizie da una ventina di giorni. Da quando, dopo essere rimasto a piedi con la sua auto, è stato accompagnato a un distributore di Strozzacapponi per fare prendere un po' di benzina per poi riaccompagnarlo alla vettura. L'anziano era uscito la mattina dell'1 marzo prima delle otto, annunciando che sarebbe andato dal barbiere e avvertendo la moglie di aspettarlo per andare a fare la spesa. Da quel momento fino a circa le 15.30 quando le telecamere del distributore lo immortalano, c'è un vuoto.

Questo automobilista è l'ultimo, finora, ad aver visto Cecconi. La sua macchina, una Panda grigia, è stata rinvenuta dopo diversi giorni di ricerca a oltre cinquanta chilometri di distanza, nella campagna di Ficulle. Ad alcune centinaia di metri dal veicolo, i soccorritori hanno recuperato il suo borsello nero con dentro portafoglio, soldi e documenti. Mancherebbe il cellulare che risulta essere spento. 

Ma sospette, come sottolinea la trasmissione Chi l'ha visto? che sta seguendo il caso dall'inizio, sarebbero alcune ammaccature sulla carrozzeria, ammacature recenti. Emanuele potrebbe aver avuto un incidente. Ed eventualmente il sinistro può avere a che fare con la sua scomparsa? Sospetta è apparsa da subito anche la distanza tra i luoghi, tanto da far venire il sospetto che non sia stato lui a guidare fin lì. Sospetti al momento, tutti da confutare. Mentre ricerche e indagini vanno avanti senza sosta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento