menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marini apre speranze per l'aeroporto San Francesco: "Finanziamenti ai piccoli scali"

Un'analisi chiara quella fatta dalla presidente dell'Umbria, Catiuscia Marini, approvato ieri, 28 novembre, a larga maggioranza dal Comitato delle Regioni d’Europa. La Governatrice, tra le altre cose, ha chiesto "di mantenere i finanziamenti per i piccoli scali"

Ripartire dai piccoli scali con l’intento di migliorare i collegamenti tra le varie città europee per poi aprirsi al mondo intero, andando così incontro a ciò che l'Europa 2020 richiede: infrastrutture aggiornate e itermodiali,  Un discorso chiaro e lineare quello fatto dalla presidente dell’Umbria, Catiuscia Marini, che ha presentato la sua relazione “Orientamenti dell’Unione europea sugli aiuti di Stato agli aeroporti e alle compagnie aeree”, approvato ieri, 28 novembre, a larga maggioranza dal Comitato delle Regioni d’Europa.

Particolare attenzione per i piccoli aeroporti, appunto, dove in questo caso un intervento da parte della Stato non può configurarsi come aiuto di Stato. Aiuto che entrerebbe peraltro in contrasto con le normative europee ed è proprio questo che la Marini dichiara nella : “Crediamo fermamente che il sostegno pubblico per questi aeroporti non configuri aiuto di Stato, perché incapace di alterare i flussi commerciali e le condizioni di concorrenza tra Stati membri e nemmeno tra Regioni”.

Secondo sempre la Governatrice dell’Umbria è inadeguato che la Commissioni applichi la stessa regolamentazione per aeroporti con caratteristiche completamente diverse. Ed è proprio per questo che chiede: “Alla Commissione le Regioni d’Europa chiedono di conservare gli aiuti al funzionamento degli aeroporti quantomeno per la fascia di aeroporti con traffico annuale inferiore al milione di passeggeri anche oltre i dieci anni di periodo transitorio proposto, in base ad una valutazione della Commissione che tenga conto delle dimensioni e degli eventuali efficientamenti gestionali”. Infine nuovi collegamenti per l’Europa: “Chiediamo alla Commissione di prendere in considerazione la possibilità di finanziare nuove rotte da aeroporti europei verso aeroporti al di fuori dello spazio aereo comune europeo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento