rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, la mamma e figlia in fuga dalla casa dopo l'ultimo litigio domestico subito: nei guai il fidanzato della donna

Le due donne hanno deciso di allontanarsi dall'appartamento condiviso con l'uomo

E' stata la figlia che, al culmine dell'ennesimo litigio fra la mamma e il suo nuovo fidanzato, senza dire nulla a nessuno si è nascosta e ha chiamato il 113.

Giunti sul posto, gli agenti della Squadra Volante hanno preso contatti con la tifernate che ha riferito di aver avuto un’accesa lite con il compagno per motivi di gelosia.  Dopo averla tranquillizzata, i poliziotti hanno scoperto che si era trattato di un litigio verbale.

Gli agenti, però, vista la situazione di tensione e la presenza dei figli di entrambe le persone coinvolte, li hanno invitati a tenere un comportamento  meno aggressivo e hanno informato la donna della possibilità di rivolgersi ad apposite strutture specializzate come i Centri antiviolenza

A quel punto la signora, insieme  alla figlia, ha spontaneamente deciso di allontanarsi dall’appartamento e trascorrere la notte a casa di un parente.

Al termine dell’intervento, gli operatori hanno inserito nell’applicativo interforze Scudo, le informazioni dell’intervento. Il software di supporto alla gestione delle attività di “pronto intervento” è di fondamentale importanza nell’ambito della prevenzione e del contrasto dei fenomeni connessi alle violenze domestiche o di genere, questo, infatti, consente agli operatori di evidenziare i precedenti interventi nei confronti di vittime di lite, o violenza, anche nei casi in cui non sia stata proposta denuncia o querela.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, la mamma e figlia in fuga dalla casa dopo l'ultimo litigio domestico subito: nei guai il fidanzato della donna

PerugiaToday è in caricamento