rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello in festa: Giovanni Talamelli spegne 101 candeline

Il sindaco Secondi: “Che esempio straordinario”

Città di Castello in festa per i 101 dell'orologiaio Giovanni Talamelli. Nato il 27 febbraio 1923, si legge in una nota del Comune, ha voluto festeggiare il compleanno all’interno del suo negozio nel centralissimo corso Cavour, aperto nel 1946, dietro al banco di lavoro con l’immancabile “monocolo” da orologiaio. 

"Da tutti conosciuto come “Nanni” - scrive il Comune - , è lo storico maestro orologiaio e orefice di Città di Castello per eccellenza che ha segnato dal dopoguerra a oggi il cambiamento di costumi e tradizioni di tante persone. Oltre un secolo di vita scandito dalle “lancette” di orologi di ogni marca e modello, sessanta anni dei quali spesi a visionare e riparare orologi, una media di 3.000 ogni anno, da quelli a ricarica manuale fino al quarzo con le pile. Tradotto in cifre quasi 200.00mila interventi, un primato che la dice lunga sul personaggio ancora in attività, seppur con orario “ridotto” per ovvie ragioni. Non c’è giorno che il “Signor Nanni” si reca in negozio accompagnato dall’amico di famiglia, Franco Milli, che de anni lo segue e lo sostiene".

"Il lavoro, la famiglia e l’affetto dei clienti e amici, mi hanno sempre dato la forza per andare avanti ogni giorno ed anche oggi sono qui fra i miei orologi, l’oggetto che ha segnato la mia vita. Sono commosso di tanta vicinanza – racconta il maestro “orologiaio da guinness”, affiancato dai figli Rita e Franco, da nipoti e bisnipoti prima di spegnere le fiamme sopra i tre numeri della torta. Alla cerimonia ha partecipato il sindaco, Luca Secondi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello in festa: Giovanni Talamelli spegne 101 candeline

PerugiaToday è in caricamento