rotate-mobile
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, Alessio Campriani interrompe l'impresa

Il velista: ''Non posso rischiare inutilmente”

''Devo interrompere l’impresa e fermarmi in un porto sicuro per non rischiare inutilmente”. Solo le parole, amare, di Alessio Campriani che ha deciso di terminare la traversata dell'Oceano a bordo di una barca a vela piccolissima: di appena 5 metri di lunghezza.

''L’approdo – prosegue in una nota - più vicino sarebbe presso le coste della Mauritania ma c’è il rischio di intercettare imbarcazioni dei Pirati moderni che infestano quelle acque''. Per questo Alessio ha pertanto optato per raggiungere le isole di Capo Verde. ''Ci vorranno ancora 2 o 3 giorni di navigazione – ha spiegato - e non si sa ancora con esattezza l’isola sulla quale puntare''. Lo stop è legato a dei problemi al circuito elettrico che alimenta gli apparato di bordo: forse la batteria, forse un quadro dei collegamenti, di certo non un fusibile che può essere immediatamente sostituito.

In queste condizioni la navigazione diventa difficile: è vero che c’è un sistema ausiliario ma tutto funzionerebbe solo con quello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, Alessio Campriani interrompe l'impresa

PerugiaToday è in caricamento