"Gianpiero è messo bene di lì, molto bene": dalla Sanità ai sospetti su concorso Agenzia delle Entrate

Le intercettazioni tra un collaboratore dell'ex segretario regionale del Pd, Gianpiero Bocci, con il direttore generale dell'azienda Ospedaliera Duca. Il Gip: "sistema clientelare diffusissimo..."

E' una inchiesta, quella dei concorsi truccati in Umbria, partita dalla sanità ma destinata ad arrivare anche in altri ambienti del pubblico. Le promesse ci sarebbero tutte ma per il momento mancano le conferme ufficiali. La strada maestra è quella che porta all'Agenzia delle Entrate per via di una intercettazione - messa nero su bianco nella richiesta di custodia cautelare dai Pm Abbritti e Formisano - dove uno dei collaboratori stretti dell'ex sottosegretario e ed ex segretario del Pd, Gianpiero Bocci, Moreno Conti e il direttore generale dell'azienda ospedaliera Emilio Duca. E' il 7 maggio del 2018. Conti: "DEVO ANDARE ALL'AGENZIA DELLE ENTRATE  a portà ta un altro per Gianpiero perchè c'è un concorso anche all'Agenzia delle Entrate". Duca: "A el bando esce adesso, lo sò che ce fa la mi figlia anche". Conti: "Ma tu diglielo (di sua figlia ndr) che Gianpiero è messo bene di li e molto bene". 

Inchiesta sanità - Candidati da sistemare ad ogni costo, anche davanti alla "concorrente più brava", ma senza sponsor

Inchiesta Sanità, le intercettazioni che mettono nei guai Marini, Bocci e Barberini: ecco le assunzioni pilotate

La traduzione è facile: il braccio destro dell'ex segretario del Pd è convinto, forse per conoscenza diretta, che Bocci è messo bene in fatto di conoscenze e influenze anche per il concorso alle Agenzie per l'Entrate. Concorso a cui vuole partecipare anche la figlia del manager Duca. Conti non ci pensa due volte ad invitarlo a rivolgersi a Bocci per avere un aiutino visto che "Giampiero è messo bene, molto bene".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inchiesta sanità, il gip: una "abituale attività illecita" sulle assunzioni. Anche sesso per l'aiutino

Lo stesso Conti deve andare in giornata in un meglio ufficio precisato all'Agenzia per riportare il "verbo" di Bocci.Altri candidati da segnalare come, secondo l'accusa, è stato fatto in sanità? Insomma presunte mani in pasta anche in altri concorsi, in altri enti. Anche per questo il Gip scrive sull'ordinanza degli arresti: "E' esistente un meccanismo clientelare diffusissimo". 

Inchiesta sanità - Le false accuse per "bastonare" la primaria ribelle di Pediatria 

Sanitopoli 4.0. -  In Umbria concorsi pilotati, 35 persone iscritte nel registro degli indagati: i nomi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • LA LETTERA al sindaco. Ordinanza: "Non si interviene così: chi ha sbagliato paghi ma senza penalizzare noi commercianti"

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Risse e assembramenti, l'assessore Merli: "Ecco perché abbiamo dovuto chiudere il centro storico". Da stasera super controlli

Torna su
PerugiaToday è in caricamento