Android Auto, ovvero come non distrarsi alla guida

Guidare a Perugia richiede grande attenzione: ecco un utilissimo presidio per non distrarsi con lo smartphone

Guidare a Perugia e dintorni richiede grande attenzione, perché le strade della nostra città - chiedetelo a chi vi giunge in auto per la prima volta - non permettono errori: sensi unici obbligati, varie strade per giungere allo stesso punto, indicazioni non sempre chiarissime: spesso anche i navigatori satellitari non sono facilitati nel riconoscere il punto esatto in cui avete chiesto di arrivare. Inoltre siamo tutti continuamente distratti da tutte quelle notifiche che riceviamo sui nostri smartphone e che mettono a volte a repentaglio anche la nostra sicurezza...

Fortunatamente l’elettronica a bordo delle nostre vetture ci viene incontro. Oggi, infatti, esiste Android Auto, un'interfaccia sempre più diffusa che consente di utilizzare alcune funzionalità del nostro smartphone attraverso il display del navigatore dell'automobile. Basterà collegare il nostro cellulare al sistema d'infotainment della nostra vettura per avere a disposizione una nuova interfaccia con diverse ed utili applicazioni da Google Maps a Spotify.

Vediamo, quindi, come configurare Android Auto e i servizi offerti da questa piattaforma.

Android Auto: installazione

La prima operazione da effettuare è verificare se il sistema di infotainment della vostra vettura include Android Auto. E’ possibile visualizzare tutti i modelli di auto e di stereo compatibili grazie alla lista ufficiale sul sito Android.com.

Una volta eseguito questo passaggio è necessario installare sul proprio smartphone Android, l’applicazione gratuita Android Auto. App che può essere utilizzata anche direttamente sul cellulare senza il collegamento alla nostra vettura.

Terminata l’installazione è ora possibile collegare lo smartphone alla vettura tramite un comune cavetto USB, utile per abilitare l’interfaccia di Android Auto. Google ha anche sviluppato una modalità di connessione senza fili. Per utilizzare Android Auto Wireless serve però un sistema d’infotainment ed uno smartphone compatibile con questo sistema di collegamento.

Come usare Android Auto

Terminata la configurazione sarà ora disponibile sul display della nostra auto una nuova interfaccia dedicata, chiara e di facile utilizzo. Interfaccia utente controllabile tramite i tradizionali pulsanti touch, attraverso i comandi sul volante, se supportati, e anche utilizzando la nostra voce.

Funzioni vocali attivabili facendo tap sull’icona del microfono presente in alto a sinistra, premendo il pulsante apposito collocato sul volante della macchina (se presente) o pronunciando il noto comando vocale “Ok Google” che attiva varie funzioni: ad esempio  “Ok Google portami a casa” , “Ok Google apri Spotify”, “Ok Google chiama Mamma” o “Ok Google invia un messaggio a Marco” e altro ancora.

Android Auto consente infatti la completa gestione di chiamate, della messaggistica (WhatsApp, Sms, ecc) con la possibilità di leggere i messaggi in arrivo e di dettare a voce una risposta o impostarne una automatica.

Tra le funzionalità di Android Auto troviamo inoltre la Navigazione che sfrutta la nota app Google Maps e la voce Musica che consente l’accesso a vari servizi di streaming audio come ad esempio TuneIn, Spotify, Deezer e Google Play Music.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento