rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Mostre

Monte Ripido. Quando l’arte accomuna. Auguri d’autore alla Galleria Diego Donati. In mostra una schiera di raffinati incisori

Monte Ripido. Quando l’arte accomuna. Auguri d’autore alla Galleria Diego Donati. Una schiera di raffinati incisori, nel solco dell’opera esemplare del frate che segnò una svolta nella storia dell’incisoria, cresciuta fra i travertini della Vetusta. Operò fra le austere stanze del convento di San Francesco al Prato (sede dell’Accademia di Belle Arti), prima come assistente di Pietro Parigi e poi come ordinario di incisione fino al 1976, formando generazioni di studenti, affiancato dal fido e indimenticabile Umberto Raponi. Ma padre Diego esercitò il suo fecondo magistero anche fra le sacre mura di San Francesco al Monte (per tutti i perugini: Monte Ripido) dove la Galleria ne propone il nome e la memoria. Grazie all’opera affettuosa e indefessa della nipote Ada Donati e di suo marito Fausto Biccini.

Per il periodo delle feste, alla Galleria di padre Diego si può ammirare una rassegna di prodotti di gran classe, per un’arte di nicchia, i cui pazienti segreti sono custoditi da un manipolo di editui della Musa incisoria, che hanno scelto come nume tutelare il frate francescano. Ricordato da una gigantografia che ne domina uno degli ambienti espositivi: il faccione di Diego, occhialuto, con lo sguardo che riusciva a coniugare dolcezza e severità, affabilità e rigore di insuperato maestro.

Fra essi, l’allieva prediletta, Serena Cavallini, che di Diego ha raccolto il magistero con opere in grado di coniugare rigore, disciplina, saperi e sapori illuminati da un afflato poetico di poesia. Quando racconta scorci noti e spigolature semi nascoste di una città che non finisce di stupirci e farci battere forte il cuore.

Con lei portano il vessillo dell’incisoria anche Marisa Piselli, che di Diego fu collega, Ennio Boccacci che stimò il frate francescano e ne fu stimato, Silvana Migliorati che lo seguì, come Mirella Burnelli, Mariaelisa Leboroni, Antonella Parlani e pochi altri.

Tutti gli artisti in mostra figurano esponenti di punta del settore, distintisi in Italia e all’estero per una marcata valentia. Elencativamente, in ordine alfabetico: Marianna Antonacci, Eva Aulman, Mirella Bendini, Elisabetta Bevilacqua, Ennio Boccacci, Roberta Boveri, Luigi Casalino, Serena Cavallini, Gianni Angelo Cereser, Raffaela Cevoli, Albina Dealessi, Marcello Della Valle, Francesco Giordano, Paolo Graziani, Carlo Iacomucci, Pedro Lava, Mariaelisa Leboroni, Raffaello Lucci, Macarena Marin Ramirez, Marcela Miranda, Beatrice Palazzetti, Paolo Petrò, Marisa Piselli, Proca, Tiziana Rosmini, Silvana Sabbione, Mimmo Sarchiapone, Aniello Scotto, Maurizio Sicchiero, Michele Stragliati, Vito Tumiati, Gemma Zucconi.

Mostra aperta per tutto il 2021, ma già prorogata fino all’Epifania. Impossibile, e colpevole, lasciarsela sfuggire.


Mostra di incisori alla Galleria Diego Donati a Monte Ripido

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte Ripido. Quando l’arte accomuna. Auguri d’autore alla Galleria Diego Donati. In mostra una schiera di raffinati incisori

PerugiaToday è in caricamento