menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bravate giovanili, ruba l'auto della zia: 16enne provoca incidente stradale

Controlli a tappeto da parte dei Carabinieri che hanno fermato numerose persone sotto effetto di sostanze stupefacenti. Per tutte è scattata la denuncia e il ritiro della patente

Una bravata che gli è costata cara. Si è messo alla guida dell’auto della zia, senza aver mai preso la patente e credendo di essere in grado di poter guidare senza problemi. Peccato che il giovane, ancora minorenne, percorsi pochi metri sia andato a sbattere contro un’altra vettura, provocando un incidente stradale a Grutti di Gualdo Cattaneo. Zia e nipote sono stati così denunciati. 

A finire nei guai anche un giovane 23enne, idraulico del ternano, trovato dai Carabinieri di Todi con un tasso alcolemico nel sangue quattro volte superiore al minimo consentito. Al ragazzo è stata immediatamente ritirata la patente, mentre il veicolo affidato ai familiari.

A Deruta i militari della locale Stazione hanno, invece, individuato un’autovettura sospetta, condotta da un operaio 23enne, di Marsciano. L’uomo, fermato dalle forze dell’ordine, è apparso in evidente stato di alterazione. Il giovane è stato così accompagnato all’ospedale di Pantalla, dove è risultato positivo ai tetraidrocannabinolo. Il 23enne è stato trovato, insieme a due suoi amici, in possesso di sostanze stupefacenti. 

Stessa sorte per una giovane di 21 anni, trovata in possesso di una dose di “marijuana” mentre era, in auto, in compagnia del fidanzato; anche per lei è scaturita una segnalazione all’U.T.G. della Prefettura Perugina. Infine un 37enne, imprenditore, di Giano dell’Umbria che, a Grutti di Gualdo Cattaneo, nel corso di un posto di controllo dei militari della locale Stazione Carabinieri, è stato scoperto con addosso circa 4 grammi di eroina. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento