rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Covid

Picchia e maltratta la moglie: allontanato da casa, braccialetto elettronico e divieto di avvicinamento alla donna

Nell'ultimo episodio di violenze aveva provocato alla moglie lesioni giudicate guaribili in 40 giorni

Gli agenti della Polizia di Stato di Perugia hanno eseguito un'ordinanza emessa dal giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Perugia con la quale è stata disposta la misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare emessa nei confronti di un italiano di 48 anni, indagato per il reato di maltrattamenti in famiglia.

Secondo quanto riferito dalla donna in sede di querela, il compagno - dedito al consumo di sostanze alcoliche - da diverso tempo era solito tenere dei comportamenti violenti e aggressivi nei suoi confronti, consistenti in ingiurie e minacce. I maltrattamenti e le violenze - spesso dovuti a motivi di gelosia - erano diventati sempre più frequenti. Nell'ultima occasione, a seguito di una lite, il 48enne era andato in escandescenza, percuotendola violentemente e provocandole delle lesioni con prognosi di 40 giorni. La situazione aveva ingenerato nella vittima uno stato di ansia e paura che l'avevano indotta a chiedere aiuto alla Polizia di Stato.

Il giudice, valutati i gravi indizi di colpevolezza ha emesso un'ordinanza di allontanamento immediato dalla casa familiare, vietando al 48enne di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla compagna, alle aree di parcheggio limitrofe, ai luoghi abitualmente da quest'ultima frequentati ed in particolare ai luoghi di lavoro. Per assicurare il rispetto della misura cautelare è stata disposta l'applicazione del braccialetto elettronico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia e maltratta la moglie: allontanato da casa, braccialetto elettronico e divieto di avvicinamento alla donna

PerugiaToday è in caricamento