rotate-mobile
Blog

L'ANALISI di Braccio Fortebraccio | Fora contro tutti: dal congresso di Italia Viva alla presenza fissa in tutti gli eventi

Ebbene si, potrebbe trattarsi di una storia tipica nel nostro panorama politico, ma il consigliere regionale Fora prima civico e quindi contro i partiti, poi iscritto ad Italia Viva e ammiccante alla destra, sta stupendo molti con i suoi voli pindarici da sinistra a destra passando per il centro. Come finirà’ questa storia in pochi se lo immaginano, anche perché il consigliere Fora è onnipresente quasi sempre come ‘pubblico” a qualsiasi iniziativa politica venga organizzata. Anche sulle numerose dichiarazioni pubbliche molte volte esalta il centrodestra e spende parole di apprezzamento per il sindaco di Perugia Romizi (con il quale ha avuto sempre un rapporto stretto prima della sua discesa in campo).

Però dopo la sua iscrizione ad Italia Viva ed entrato altresì subito in conflitto con i coordinatori provinciali ora i suoi movimenti futuri saranno sicuramente condizionati dall’esito congressuale di Italia Viva e dove Fora ha candidato una sua fedelissima, l’assessore spoletino Manuela Albertella  che dovrà confrontarsi con i coordinatori provinciali di Perugia e di Terni, Nicola Preiti e Massimo Gnagnarini, una vera e propria conta che per determinare i ruoli di  potere all’interno del partito di Renzi. Quindi Fora contro tutti con l’unico tangibile risultato quello di allargare la platea dei suoi avversari che oramai anche loro spaziano da destra a sinistra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ANALISI di Braccio Fortebraccio | Fora contro tutti: dal congresso di Italia Viva alla presenza fissa in tutti gli eventi

PerugiaToday è in caricamento