Esami del sangue, come richiederli e come affrontarli

Piccole norme che forse conosciamo, ma che non pratichiamo: ecco come prepararsi al meglio per fare un esame del sangue e come leggere i risultati

Se vi capita spesso di sentirvi stanchi, senza forze, se non riuscite a fare sforzi intensi senza percepire un grande senso di fatica, allora potete chiedere al vostro medico di fare delle analisi del sangue.

L’esame del sangue è in grado, infatti, di svelare molte cose sullo stato di salute di una persona, perché di norma quando l’organismo viene colpito da una malattia, uno o più valori relativi alle varie componenti del sangue modificano i loro range di normalità.

Ogni singola alterazione dei valori sanguigni, messa in relazione con altri segni e sintomi eventualmente presenti, aiuterà il vostro medico a fare una diagnosi.

Come richiedere un esame del sangue?

Una volta ottenuta l’impegnativa del medico che specificherà quali valori particolari eventualmente ricercare nell’esame del sangue oltre alla formula classica, ci si può recare presso il Cup anche in farmacia, se si vuole effettuare l’esame in convenzione con la mutua. Diversamente, ci si può recare anche senza appuntamento presso un laboratorio di analisi (la maggior parte di questi sono comunque convenzionati con la ASL per questo tipo di prestazioni).

Successivamente bisogna recarsi a fare il prelievo preferibilmente nelle ore mattutine.

Come prepararsi all’esame del sangue?

Il prelievo va effettuato di mattina perché è bene sia preceduto dal almeno otto ore di digiuno: infatti introdurre cibo, specie se con un alto contenuto di zuccheri, può creare alterazione nei valori, indicando la presenza di un problema che magari non sussiste.

La condizione di digiuno e di riposo assicura l’attendibilità massima dei risultati delle analisi.

La sera prima del prelievo, inoltre, è bene consumare una cena leggera, per evitare l’aumento artificioso di colesterolo e trigliceridi. I cibi ideali prima del prelievo sono pasta, legumi e verdure conditi con olio di oliva a crudo.

La mattina del prelievo è bene non assumere nemmeno del caffè, specie se zuccherato.

E’ bene evitare qualunque sforzo fisico, anche una modesta fatica può infatti modificare, seppure lievemente, alcuni valori del sangue. Si può bere acqua, senza esagerare.

Come comportarsi durante il prelievo

Di norma il prelievo di sangue viene effettuato su una vena del braccio, da seduti.

Per chi è infastidito dalla vista o dalla puntura dell’ago e sa che potrebbe perdere i sensi, è bene comunicarlo all’infermiere che esegue il prelievo. In questo modo la persona viene fatta sdraiare per evitare lo svenimento.

Il prelievo dura pochi momenti, tuttavia è consigliabile non guardare l’operazione concentrandosi su altro, specie si ci si impressiona facilmente.

Dopo il prelievo è bene tenere premuto il batuffolo di cotone che viene fornito dall’infermiere, premuto sulla zona della puntura, mantenendo il braccio teso. Ciò consente ai tessuti un rapido ritorno all’integrità, evitando la formazione di un ematoma. A questo punto si può tornare a mangiare normalmente.

Come leggere gli esami del sangue

Dopo circa una settimana (i tempi possono variare in base alla mole di lavoro del laboratorio di analisi a cui vi siete rivolti) i risultati saranno disponibili. 

Se si vuole capire a prima vista se ci sia qualcosa che non va, bisogna sapere che sotto la voce “valori di riferimento” è indicato l’intervallo di normalità in cui rientra quel tipo di valore sanguigno, in base al metodo di analisi applicato in quel laboratorio. I valori di riferimento sono indicati per le donne e per gli uomini, poiché nei due sessi possono essere differenti. Se c’è qualche valore che non rientra nel range, generalmente è contrassegnato da un asterisco.

A questo punto è buona norma portare l’esito degli esami subito al medico, che saprà come interpretarli.

Ecco i principali laboratori di analisi privati di Perugia, alcuni dei quali effettuano anche prelievi a domicilio in caso di impossibilità a recarvisi:

Galeno Srl - Laboratorio Analisi Cliniche

via Martiri dei Lager, 7Perugia, PG tel 075 500 2000 web: labgaleno.com/

Minerva Laboratorio Analisi Cliniche

Via Fratelli Pellas 50/52, Perugia tel 075 573 5294 web: nalisiclinicheminerva.it/

L.A.R.I. Srl

Via Enrico Fermi, 15, 06128 Perugia  tel 075 505 2108 web: laboratoriolari.it/

Laboratorio Analisi Cliniche - A. Bassi S.r.l.

ia C. Colombo, 19, 06127 Perugia tel 075 505 1058

Swisslab Laboratorio di Analisi

Str. delle Fratte, 2, 06132 Perugia tel 075 517 2987 web: www.swisslab.it/

Laboratorio Analisi Bidiesse

Via Fosse Ardeatine, 9, 06073 Chiugiana PG tel 075 517 9309 web: www.bidiesselab.it/

"Clinilab" Laboratorio Analisi Cliniche

Via Manzoni, 418, 06134 Ponte San Giovanni PG tel 075 393323 web: clinilab.org/

Istituto Di Analisi Marcello Malpighi

Via Strozzacapponi, 92/F, 06132 Castel del Piano PG tel 075 515 9193 

Crabion S.R.L

Via Amilcare Ponchielli, 8, 06073 Ellera, Corciano PG tel 075 517 3544 web: www.crabion.it/

Perugia Check-Up Srl

Str. delle Fratte, 2, 06132 Perugia  tel 075 517 0245 web: www.perugiacheckup.it/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento