rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
PROVINCIA Assisi

Un furgone di solidarietà per l'Ucraina grazie all'Alberghiero di Assisi e ai volontari dell'associazione Città di Foligno

Raccolti diversi scatoloni con beni di prima necessità e un peluche da donare simbolicamente a tutti i bambini ucraini

Un furgone carico di scatoloni con beni di prima necessità e un peluche da donare simbolicamente a tutti i bambini dell'Ucraina. Un gesto di solidarietà che ha coinvolto gli alunni, i docenti, il personale amministrativo e scolastico e le famiglie dei ragazzi dell'Alberghiero di Assisi.

Una scuola che insegna la solidarietà e non solo un mestiere per il futuro. Tutti si sono mobilitati per raccoglire l'appello del professor Noris Ciani, docente di sala bar e responsabile del gruppo di volontari Città di Foligno, nella raccolta di beni di prima necessità per l'Ucraina.

Tutto il materiale raccolto dalla scuola assisana, come cibo, prodotti igienici, medicine e mascherine, è partito nei giorni scorsi con un furgone della Protezione civile folignate, per testimoniare non solo con le parole ma anche con i fatti la solidarietà al popolo ucraino.

"Abbiamo deciso coinvolgere i nostri ragazzi, che saranno il nostro futuro, e tutto il corpo docente e non docente, per aiutare chi ne ha bisogno - ha spiegato la dirigente scolastica, Bianca Maria Tagliaferri - Si tratta di un piccolo gesto per testimoniare vicinanza concreta in un momento così drammatico. Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno aderito in maniera entusiasta e soprattutto i nostri bidelli hanno sistemato e ordinato tutto il materiale raccolto negli scatoloni, lasciando fuori un peluche da donare simbolicamente a tutti i bambini a cui la guerra ha tolto i genitori e il sorriso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un furgone di solidarietà per l'Ucraina grazie all'Alberghiero di Assisi e ai volontari dell'associazione Città di Foligno

PerugiaToday è in caricamento