rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, lavori sulle scuole: ''Già in atto opere per 8 milioni, ne abbiamo richiesti 30''

L' assessore Riccardo Carletti risponde in consiglio comunale all’interrogazione di Maria Grazia Giorgi e Massimo Minciotti

“Con un lavoro egregio degli uffici tecnici l’amministrazione comunale ha presentato richieste di finanziamenti per interventi di rigenerazione urbana per circa 30 milioni di euro. Nelle scuole sono già in atto lavori per 8 milioni di euro e non risulta ad oggi alcuna variazione dei cronoprogrammi stabiliti. Tuttavia, considerando che nel settore edilizio stanno iniziando a emergere problematiche diffuse di approvvigionamento di materiali, a maggio chiederemo a tutti i responsabili dei cantieri di confermare o modificare le scadenze previste tra settembre e dicembre prossimi, perché se ci dovessero essere dilazioni nei tempi sarà necessario avvertire i responsabili scolastici e le famiglie”.

E’ quanto ha dichiarato in consiglio comunale l’assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Carletti, rispondendo all’interrogazione con cui Maria Grazia Giorgi e Massimo Minciotti (Pd) chiedevano di conoscere “il cronoprogramma dei lavori nell’asilo nido Coccinella, nella scuola dell’infanzia di Montedoro e nelle scuole primarie di San Filippo, Trestina, Promano, Userna, Pieve delle Rose”, “i tempi di realizzazione degli interventi per i progetti già approvati, ma non ancora conclusi” e “se fossero stati richiesti fondi del PNRR destinati alle scuole”.

Dante Alighieri-4

L’assessore Carletti ha ricordato che gli interventi di adeguamento sismico  ed efficientamento energetico attualmente in corso riguardano la scuola primaria di Trestina (1 milione 350.000 euro); la scuola dell’infanzia Montedoro (1 milione 127.390,67 euro); l’asilo nido Coccinella (740 mila euro); la scuola primaria La Tina-Pieve delle Rose (1 milione 240.000 euro); la scuola primaria di Userna (767.852 euro); la scuola primaria San Filippo (940.000 euro); la palestra della scuola San Filippo (500.000 euro); la scuola primaria di Promano (1 milione 350.000 euro). Carletti ha, quindi, spiegato che per le scuole del territorio comunale sono state presentate richieste di finanziamento per 18 milioni 278 mila euro a valere sui fondi del Pnrr. 

Gli interventi proposti riguardano la scuola media Dante Alighieri (demolizione e ricostruzione) per 9 milioni 585.000 euro; l’asilo nido Fiocco di neve a Trestina (demolizione e ricostruzione) per 925.000 euro; l’asilo nido Franchetti (demolizione e ricostruzione) per 1 milione 920.000 euro; la palestra della scuola media Gregorio da Tiferno di Trestina (riqualificazione e miglioramento energetico) per 540.000 euro; la scuola media Giovanni Pascoli (adeguamento sismico e miglioramento energetico) per 5 milioni 308.000 euro. Nel ricordare che a valere sui fondi del PNRR sono già stati conseguiti finanziamenti per la rigenerazione urbana per 5 milioni di euro suddivisi in 9 progetti, l’assessore ha infine riferito che l’amministrazione comunale ha presentato domanda per 11 interventi da 4 milioni 800.000 mila euro per la messa in sicurezza di edifici e aree territoriali a valere sul relativo bando 2022 del Ministero dell’Interno.

In sede di replica, il consigliere Minciotti, in qualità di presidente della commissione Assetto del Territorio, ha preso l’impegno di convocare l’organismo consiliare tra la fine di giugno e l’inizio di luglio per esaminare i risultati della ricognizione sui lavori nelle scuole preannunciata dall’assessore Carletti, ringraziandolo per la risposta in aula.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, lavori sulle scuole: ''Già in atto opere per 8 milioni, ne abbiamo richiesti 30''

PerugiaToday è in caricamento