Giunta regionale, la Governatrice Tesei "doma" la sua maggioranza: gli assessori, le deleghe pesanti e il nodo Fioroni

L'avvocato-presidente Donatella Tesei ha dimostrato autonomia e forza sui partiti. Ecco la fine delle trattative. Ora solo l'ultima limatura

Donatella Tesei, dopo essersi presa il consenso degli umbri nella prima storica vittoria del centrodestra, ora ha conquistato anche il controllo della maggioranza dei partiti. Nelle ultime 24 ore è passata la sua linea sulla imminente giunta che dovrà rilanciare l'Umbria nei prossimi 5 anni. E' la dimostrazione che l'autonomia rispettosa della Governatrice - ribadita da Matteo Salvini il giorno dopo lo spoglio - non era una cosa tanto per dire sull'onda del successo. Entro la giornata di oggi la chiusura delle deleghe, mentre i nomi sono al 90 per cento definitivi come le deleghe maggiori. Lo schema Tesei "2 assessori alla Lega, 1 alla Civica, 1 a Forza Italia e 1 in quota Fratelli d'Italia) è passato. Persino alcuni nomi, in bilico, sono frutto di una sua valutazione in funzione del progetto di governo che ha in mente.

Tutte le verifiche incrociate tra i diversi partiti e ambienti vicini alla Tesei portano a questo elenco: alla Sanità, dopo gli scandali e le inchieste, si è scelto l'ex sottosegretario della Lega Coletto. Arriva dal Veneto, una scelta per evitare rapporti e lobby, almeno secondo il centrodestra. Inoltre è stato caldeggiato direttamente da Matteo Salvini. Infrastrutture e Trasporti all'esperto politico ternano - primo dei non eletti in Lega - Enrico Melasecche. Assessorato pesante e molto probabilmente la vice-presidenza a Roberto Morroni: agricoltura, cultura e ambiente. Uomo di Forza Italia. In quota Tesei confermata (e difesa fino alla fine) Agabiti Urbani.

Per lei: bilancio, personale e altre deleghe minori. Poi c'è il caso del professore Michele Fioroni: l'assessore del comune di Perugia al 90 per cento farà parte della squadra forte dell'appoggio di un pezzo di Fratelli d'Italia e dell'appoggio della Tesei. Ma a Roma, in queste ore, è in atto una discussione dove alcuni chiedono un assessorato di partito. Per il momento Squarta, Fratelli d'Italia, è verso la guida del Presidente del Consiglio regionale. Per la vice-presidenza si spinge in casa Lega la Fioroni. La presentazione è prevista per le prossime ore. Forse sabato alla Città della Domenica con l'arrivo di Matteo Salvini previsto alle 14.30.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento