Piattaforma logistica Alto Tevere: assegnata gara per progettazione e lavori

L'Umbria ha assegnato la gara per l'affidamento della progettazione e la realizzazione dei lavori della Piattaforma logistica dell'Alto Tevere, a Città di Castello e San Giustino

La Regione Umbria ha disposto l'aggiudicazione definitiva della gara per l'affidamento della progettazione esecutiva e l'esecuzione dei lavori della Piattaforma logistica dell'Alto Tevere nei comuni di Città di Castello e San Giustino, per un importo di circa 15 milioni di euro.  
Ad  aggiudicarsi il progetto, il raggruppamento di imprese Abils Consorzio Stabile (con sede ad Arezzo - capogruppo) e Manini Prefabbricati spa (con sede ad Assisi). Alla procedura hanno partecipato quindici concorrenti. Ora la Regione procederà alla stipula del contratto con l'aggiudicatario appena decorsi i termini previsti dalla normativa in materia di appalti pubblici.

"Con l'aggiudicazione della gara - ha detto l'assessore alle infrastrutture Silvano Rometti - si è compiuto un passo importante che ci avvicina alla realizzazione di un opera strategica per l'intera Umbria e rispondente alla domanda di trasporto di un bacino molto attivo dal punto di vista artigianale, industriale e di distribuzione delle merci.

Le operazioni di gara, partite nel 2008 - ha poi aggiunto l'assessore - si sono protratte finora  per   una serie di ricorsi giurisdizionali. La Piattaforma, inserita nel primo Programma della 'Legge Obiettivò, nell'intesa generale quadro sottoscritta tra il Governo e la Regione Umbria ed inserita nel Documento di Programmazione Economica e Finanziaria 2008-2012 - ha concluso l'assessore - concorrerà ad accrescere la competitività dell'Umbria, per questo la Regione ha provveduto ad anticipare le risorse per l'intero importo in attesa della disponibilità dei finanziamenti statali di assegnare".

L'intervento interessa una superficie di 130 mila mq ubicata a nord di Città di Castello, tra le zone industriali dello stesso comune e del comune di San Giustino. Sono previste aree destinate alle merci, con capannoni, piazzali e magazzini, aree destinate all'uomo, costituite da uffici, sale riunioni, servizi di alloggio e albergo/ristorazione (da realizzarsi in una fase successiva) ed aree per i mezzi, come parcheggi, officina, autoricambi e distribuzione carburante.

Il collegamento della Base alla rete viaria principale è previsto attraverso uno specifico svincolo sulla E45 Orte-Cesena;  la realizzazione della strada dei due mari (E78) potrà offrire un'occasione in più per un ampliamento del bacino d'utenza della base, in direzione Est-Ovest, oggi affidato solo a strade ex statali, a due corsie, meno adatte ai traffici merci.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Ponte Rio, scontro tra auto: grave un 30enne

Torna su
PerugiaToday è in caricamento