Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO Cannabis ad uso terapeutico, la testimonianza di Laura Santi: "Fondamentale per noi affetti da malattie degenerative"

L'appello della giornalista perugina e autrice del blog La vita possibile dove racconta il suo quotidiano

 

Radicaliperugia ha promosso, lunedì 23 dicembre, una manifestazione di fronte al Consiglio regionale dell'Umbria in piazza Italia a Perugia per la libertà di cura e la libertà di scelta.  

Alla manifestazione hanno aderito l’Associazione Omphalos LGBTI e il circolo di Perugia dell’UAAR.  Due gli obiettivi della iniziativa: salvare e riqualificare i consultori della regione, per "una sanità efficiente e accogliente, contro i rischi dell’aborto clandestino e per aiuti a tutte le donne" e il miglioramento dell'approvvigionamento della cannabis a scopo terapeutico. "Centinaia di pazienti sono costretti a farsi curare fuori regione o a rivolgersi al mercato proibizionista. Malgrado continue sollecitazioni da parte della Regione, dei medici e dei pazienti, la situazione anche in Umbria rimane molto critica. Per questo chiediamo alla nuova giunta di farsi promotrice di iniziative per far fronte alle problematiche legate all'importazione di medicinali di origine vegetale a base di cannabis e per cercare di trovare una soluzione nazionale al problema. Chiediamo inoltre di introdurre misure concrete e capillari per la formazione dei medici su tutto il territorio regionale".

Potrebbe Interessarti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento