rotate-mobile

VIDEO Norcia, sport e giochi in piazza per far dimenticare il terremoto: "Non abbandoniamo la Valnerina, pronti nuovi progetti"

A Norcia si conclude il progetto sportivo "Pronto intervento gioco" del Csi di Perugia. Ma il presidente Banditelli è già pronto a promuovere nuovi progetti per i ragazzi della Valnerina

Il Villaggio dello Sport a Norcia (8 aprile 2018) si è confermata una festa, una festa sportiva dedicata ai bambini e ragazzi. Fin dalle 9 del mattino si è cominciato a giocare a calcio, pallavolo e basket, oppure ci si è potuti divertire con il calcio balilla umano o, perché no, fare un salto in bicicletta per una gimkana ciclistica; senza dimenticare i gonfiabili, e i campi da minivolley allestiti per i più piccini nella piazza San Benedetto. Il tutto è proseguito fino alle 17 del pomeriggio. La partecipazione degli alunni delle scuole di Norcia, che hanno risposto più che positivamente all’invito rivolto loro dal Csi di Perugia, hanno fatto sì che piazza San Benedetto, purtroppo ancora duramente sfregiata dai segni del terremoto, si trasformasse in un luogo colmo di grida di gioco, schiamazzi di bambini, insomma in un posto di colmo di vita, gioia e divertimento. 

Alle 17 è stata poi la volta della cerimonia di chiusura del progetto “Pronto Intervento Gioco”. Un’attività con cui il Csi di Perugia ha voluto dare una risposta concreta ai bisogni di una terra ferita, come quella di Norcia nel post terremoto. Grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, per praticamente tutta la durata dell’anno scolastico animatori e formatori sportivi del Csi hanno portato non solo lo sport nelle scuole, ma anche, se possibile, un soffio di normalità e serenità in luoghi dove essa andava ritrovata. Tanti gli ospiti che si sono succeduti sul palco montato al centro di piazza. “È per me una gioia aver fatto questo percorso, siamo partiti ad ottobre con un progetto e una sfida importante – ha spiegato il presidente del Csi di Perugia, Claudio Banditelli - volevamo dare un qualcosa di nostro a questo territorio, non solo una vicinanza a parole o un semplice contributo. Volevamo esserci personalmente, con i nostri operatori, con la nostra proposta educativa e sportiva.” Questa avventura però non finisce oggi, perché i ragazzi ci hanno chiesto di rimanere ancora e noi lo faremo coinvolgendo le varie realtà del territorio”. È stata poi la volta del vice sindaco di Norcia: Pierluigi Altavilla e del vice presidente del Coni Regionale: Moreno Rosati, i quali a voce unanime hanno ribadito quanto siano importanti attività come questa per far sì che una cittadinanza, e in particolare i giovani, possano tornare a fare sport, a stare insieme e socializzare, in una parola, possano tornare alla normalità. 

Si parla di

Video popolari

PerugiaToday è in caricamento