VIDEO Beata Margherita, protrettrice degli invalidi: da Città di Castello il ricordo a 700 anni dalla morte

Don Andrea Czortek ricorda la beata, le cui spoglie riposano nella chiesa di San Domenico

 

Era il 13 aprile 1320 quando morì Margherita, cieca di Metola. Si narra che appena diffusa la notizia molta gente accorse nella chiesa di San Domenico per chiedere ai frati di non seppellirla sotto terra: amata dai fedeli che le attribuivano già dei miracoli, Margherita fu sepolta all'interno della chiesa, dove riposa ancora oggi. Il 19 ottobre 1609 il cardinale Bellarmino ne pronunciò la beatificazione.

Beata Margherita è oggi la protettrice dei non vedenti e dei portatori di handicap. Il suo culto, sostenuto dai domenicani, è diffuso in tutto il mondo. Nata cieca e storpia, Margherita fu abbandonata dai genitori proprio a Città di Castello. 

Il ricordo di don Andrea Czortek

Potrebbe Interessarti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento