rotate-mobile
Volley

Trevi e i pochi punti negli scontri diretti che hanno allontanato i play-off

Contro le quattro squadre che l'hanno preceduta in classifica, la Lucky Wind non è spesso riuscita a imporre la sua pallavolo incisiva ed efficace

Otto punti in otto partite. È questo il ruolino di marcia, non proprio esaltante, di cui si è resa protagonista la Lucky Wind Trevi nel campionato di B1 appena terminato con le altre pretendenti ai play-off. Le umbre si sono classificate al quinto posto nel girone E, con 40 punti all’attivo e a otto lunghezze (un numero che torna in questa disamina) dal secondo posto che avrebbe significato gli spareggi per la promozione in A2.

A pesare non possono che essere stati gli scontri diretti con le squadre che fino a pochi turni dal termine della regular season hanno sperato nello stesso obiettivo. Esaminando quanto avvenuto (andata e ritorno) fra la Lucky Wind e le altre quattro formazioni che l’anno preceduta (Perugia, Castelfranco, Clementina 2020 e Pomezia) si ricava un dato interessante. Negli otto match in questione, Trevi ha totalizzato appunto 8 punti, con la media di un punto a partita dunque. Le umbre di coach Sperandio hanno conquistato 3 vittorie a fronte di cinque sconfitte (una sola delle quali maturata al tie-break).

Gli zero punti che hanno contraddistinto le gare con le prime due classificate, Perugia e Castelfranco, sono emblematici, come anche l’unico successo interno, il 3-2 che ha condannato la Clementina 2020 al terzo posto. Per rendere speciale la stagione 2022-2023 bisognerà tenere conto di questi numeri, gli scontri diretti sono fondamentali se si vuole puntare ai play-off, nonostante il bilancio trevano sia stato più che lusinghiero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trevi e i pochi punti negli scontri diretti che hanno allontanato i play-off

PerugiaToday è in caricamento