Domenica, 21 Luglio 2024
Volley Pian di Massiano

Volley, in tremila a Pian Di Massiano per celebrare il poker della Sir

I tifosi bianconeri hanno letteralmente preso d'assalto Piazzale Umbria Jazz per la grande festa. Sirci: "Ci aspetta una stagione in incognito"

La trionfale stagione 2023/24 della Sir Susa Vim Perugia si chiude con il botto. Ovvero con una festa mai organizzata prima. Sei anni fa, quando i Block Devils mise a segno il triplete, si decise di celebrare l'evento con una serata per titolo conquistato in tre locations diverse, questa volta si è optato per un'unica occasione.

E il successo è stato grande: si calcola che a partecipare, anche grazie al clima non eccessivamente caldo, siano state almeno tremila persone. Del resto un traguardo del genere, che da oltre 40 anni non veniva raggiunto nella storia del volley italiano, non poteva che meritare un simile seguito.

Ogni squadra vincente però deve saper guardare avanti. Quella della stagione terminata da poco meno di due mesi va vista come una parentesi seppur felice. La prossima sarà quella della conferma, assai più ardua della conquista. Ci sarà da difendere un tricolore e cercare di mettere in bacheca quella Champions League che è l'unico titolo di rilievo che manca a questa società. E serate come queste di certo aiutano a rafforzare la convinzione di potercela fare. 

Ricco programma

Tutto è andato secondo la tabella di marcia: si inizia intorno alle 19 con musica di sottofondo, poi, poco prima delle 20, il saluto del presidente Gino Sirci ai presenti. Poi la musica dei “Principi di Galles” e poi a seguire quella dei “Diana Cover Band” a far ballare tutta la piazza. In mezzo c'è tempo per un nuovo lancio di "ALL IN SIR, un poker da leggenda", presentato appena due giorni prima al PalaBarton. Questi quattro trionfi non potevano che meritare un libro.

Il momento clou

Alle ore 23 scocca l'ora dei protagonisti sul campo. Apre il coach Angelo Lorenzetti con una battuta che strappa sorrisi e applausi: "Se è vero che mi sono fatto dare le chiavi del PalaBarton? Sì, perchè per vincere bisogna lavorare sempre". C'è una curiosità: a Trento il tecnico di Fano ci ha messo sette anni per vincere lo scudetto, a Perugia appena sette mesi: "Vuol dire che è stata più brava", liquida così lo stesso Lorenzetti.

Applausi anche per Jesus Herrera, sul quale ricade la "colpa" di aver chiuso la finale scudetto in anticipo: "Non abbiamo festeggiato in casa? Molto meglio così. 3-1 è sufficiente".

L'ovazione più grande è stata riservata a Oleh Plotnytskyi, vero trascinatore dei Block Devils: "Cinque anni fa non parlavo bene italiano. Ma fino alla fine lo sapevo dire bene".

Infine il presidente Gino Sirci: "Volevo dire agli sponsor che purtroppo o per fortuna lo sport viene fatto con le finanze. Giocatori e allenatori vengono qui perché li si paga e sono i primi ad essere gli artifici della festa. Poi i tifosi, che hanno fatto grande questa squadra attirando gli stessi giocatori. Ciò che faremo e portare Perugia, l'Umbria e le regioni limitrofe ad essere più grandi ancora. Voglio più cori organizzati che ci distingueranno dagli altri. Ciò che abbiamo fatto non basta. Siate ispirati e sempre dietro questa squadra". Il patron ha poi messo in guardia sulla prossima stagione, che a suo dire sarà "in incognito perché non avremo Leon. Speriamo non ci siano tante sorprese". Poi un remake sull'ultima annata: "La partita più bella? Gara 3 contro Monza. Il pubblico cantava in modo incredibile e rappresentava una città e un movimento. Se loro avessero vinto gara 4 non ci sarebbe stata storia in gara 5. Allora abbiamo pensato fosse stato meglio vincere fuori casa". Chiusura con i due nuovi acquisti: "Loser e Ishikawa? Speriamo creino l'alchimia giusta, sono fiducioso".

Ancora musica

Alle ore 23:30 è stato il turno del super ospite della serata, ovvero Fabio Rovazzi, che ha esibito alcuni pezzi del proprio repertorio ("Andiamo a comandare" quello più reclamizzato); infine conclusioni affidate nuovamente ai Diana Cover Band, che ha fatto ballare la folla fino ad ora tarda. Spente le luci però tutto è stato messo nel cassetto: da oggi è già futuro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, in tremila a Pian Di Massiano per celebrare il poker della Sir
PerugiaToday è in caricamento