rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Volley

Superlega, buona la prima per la Sir Safety Perugia: 3-0 a Cisterna e tifosi in festa al PalaBarton

La squadra di coach Grbic inizia alla grande il campionato davanti al proprio pubblico: senza storia la sfida contro i laziali

"Siamo ancora un cantiere, ma vogliamo partire forte". Così aveva parlato coach Nikola Grbic alla vigilia del debutto in Superlega e la Sir Safety Conad Perugia non ha deluso il suo timoniere. In un PalaBarton dalla capienza ancora limitata per l'emergenza coronavirus (da domani entrerà in vigore il decreto-legge con cui il governo consentirà in zona bianca di aumentarla dal 35% fino al 60%), i bianconeri hanno infatti travolto Latina con un perentorio 3-0 (25-22, 25-18, 25-23 i parziali).

FOTO Superlega, buona la prima per la Sir Safety Perugia: 3-0 a Cisterna e PalaBarton in festa

 

SIR SAFETY CONAD PERUGIA - TOP VOLLEY CISTERNA 3-0
Parziali: 25-22, 25-18, 25-23
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Giannelli 3, Rychlicki 11, Mengozzi 8, Solè 9, Leon 12, Anderson 10, Colaci (libero), Travica, Plotnytskyi 2, Ter Horst 1, Ricci. N.e.: Piccinelli, Dardzans, Russo (libero). All. Grbic, vice all Piacentini.
TOP VOLLEY CISTERNA: Baranowicz 1, Szwarc 17, Zingel 6, Bossi 4, Rinaldi 3, Maar 11, Cavaccini (libero), Raffaelli 5, Krick. N.e.: Giani, Picchio (libero). All. Soli, vice all. Cocconi.
Arbitri: Stefano Caretti - Stefano Cesare
LE CIFRE – PERUGIA: 12 b.s., 5 ace, 55% ric. pos., 22% ric. prf., 51% att., 9 muri. CISTERNA: 14 b.s., 0 ace, 33% ric. pos., 11% ric. prf., 46% att., 4 muri. 

La cronaca del match 

Avvio equilibrato con Leon e Szwarc a menare le danze in attacco (5-4). Giannelli è il più veloce sotto rete (6-4). Maar pareggia i conti (7-7). Perugia riparte con lo smash di Leon (10-8). Out l’attacco di Anderson e si torna in parità (14-14). Maniout di Rychlicki, Perugia riparte (18-16). Szwarc da solo tiene l’attacco di Cisterna (18-18). Entra Plotnytskyi al servizio e piazza il doppio ace del 23-20. Giannelli di seconda intenzione e set point Perugia (24-21). Sigillo di Anderson (25-22).
Anderson apre alla grande il secondo set (4-2). Mette anche il muro e poi il contrattacco lo schiacciatore americano (7-3). Maar non ci sta e accorcia (7-5). Ace di Solè (9-5). I Block Devils mantengono le distanze (13-9). Invasione di Szwarc, Perugia a +5 (15-10). Incomprensione nella metà campo bianconera (15-12). Contrattacco di Maar, Cisterna torna in pista (17-15). Il muro di Mengozzi riporta i bianconeri a +4, poi ace di gran classe di Giannelli (20-15). Altro muro di Mengozzi (21-15). Ancora un muro bianconero, stavolta con Rychlicki (23-17). Il contrattacco di Leon porta i suoi al set point (24-17). Chiude Rychlicki (25-18).
Leon esplode subito l’attacco del 4-2. Rinaldi impatta a quota 5. Out Szwarc, poi parallela a segno di Anderson (9-6). Muro vincente di Mengozzi (11-7). Primo tempo e poi muro e poi primo tempo di Solè (16-9). Doppio cambio per Grbic, dentro Travica e Horst. Subito a segno l’olandese (18-12). Break Cisterna con Maar (18-14). Ennesimo muro di Mengozzi (19-14). Ancora Maar (19-16). Leon tiene avanti Perugia (22-18). Raffaelli porta i suoi a -2 (22-20). Szwarc trova il maniout e le due squadre tornano a contatto (23-22). Out al servizio Szwarc, match point Perugia (24-22). L’errore di Raffaelli manda i titoli di coda (25-23). 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superlega, buona la prima per la Sir Safety Perugia: 3-0 a Cisterna e tifosi in festa al PalaBarton

PerugiaToday è in caricamento