rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Volley Pian di Massiano

Playoff Superlega, per la Sir è una dolce Pasqua. Milano si arrende 3-1 in gara uno

Inizia nel migliore dei modo la serie di semifinale, con i Block Devils che vanno avanti di due set e resistono al ritorno degli uomini di Piazza, che si stavano rifacendo sotto minacciosi. Mercoledì il secondo atto all'Allianz Cloud

Cuore, grinta e anche una più che discreta qualità di gioco. Sono queste le armi che la Sir Susa Vim Perugia ha sciorinato per iniziare al meglio la serie della semifinale scudetto. Del resto la prima partita è sempre la più importante, quella che fa pendere l'ago della bilancia da una parte o dall'altra. Mettiamoci poi l'avversario, quell'Allianz Milano che più di qualche apprensione ha saputo creare da un paio di anni a questa parte.

E anche stasera, per circa due set e mezzo, è andata così, anche se è stato il finale ad essere diverso. I Block Devils hanno fatto loro gata 1 imponendosi con il punteggio di 3-1 in una partita che si può frammentare in diversi segmenti: il primo ed il secondo set che hanno visto una supremazia bianconera; il terzo e buona parte del quarto contrassegnati dal ritorno dei lombardi, determinati a compiere lo stesso scherzetto della regular season; infine il grande carattere mostrato nel quarto che ha permesso un esito felice di questo match.

Nota di merito anche al coach Angelo Lorenzetti, che ha azzeccato la mossa che in pratica ha determinato il risultato: fuori uno stanco Semeniuk, comunque positivo, dentro Leon, che a suon di aces ha fatto vedere a tutti la sua grande professionalità e volontà di chiudere al meglio la sua avventura perugina.

Non c'è tempo di festeggiare: mercoledì prossimo si torna in campo, questa volta all'Allianz Cluod per il secondo atto di una sfida che si preannuncia lunga e snervante. Ma questa Sir, se continua su questa strada, non può e non deve temere nessuno.

Le cifre

E' stato il servizio a decidere la partita, sia in positivo che in negativo. Perugia ha prevalso con 9 aces a 7, ma a condizionare il dato sono stati anche gli errori, commessi in maggior numero dagli ospiti (25 vs 21). Questi ultimi hanno difeso meglio (41 vs 33%), mentre hanno ceduto per un'inezia in attacco (57 vs 54% per i bianconeri). In perfetta parità infine la sfida a muro (6 vs 6). 

La partita

Lorenzetti sceglie la strada della continuità e a derivarne è un approccio assolutamente corretto. Semeniuk rompe l'equilibrio (7-4) e Russo mura Kaziyski (10-6) inducendo Lorenzetti a chiamare time out. Poco male, perchè al rientro in campo la sua squadra deve subire l'ace di Ben Tara (11-6). Loser imita il collega (11-8), ma i Block Devils riprendono quota con Plotnytskyi (13-8). Ishikawa colpisce per il 13-10, Dirlic e lo stesso nipponico peccano di imprecisione (20-13). Ben Tara regala ai bianconeri nove palle set (24-15), due ne vengono annullate ma non la terza, con Plotnytskyi che gioca sul mani out per il 25-17. 

Milano torna in campo forzando al servizio: Reggers fa centro (2-4). Loser di becca una murata di Russo ed il parziale torna in parità al 7. Perugia insiste e trova il sorpasso con due iniziative di Plotnytskyi (10-8). Dai nove metri Ben Tara ancora letale (12-9), così come lo è Kaziyski (13-12). Ishikawa non sbaglia ed è nuovamente parità (13-13). Time out da parte di Lorenzetti, che non serve a scongiurare il muro di Porro (13-14). I bianconeri non si perdono d'animo e riescono nuovamente a mettere il naso avanti con l'errore di Kaziyski (15-14). Plotnyskyi sfrutta una bella difesa di un compagno per allungare (17-15). "Kalashnikov" non vuole smettere di fare la differenza ed infila un ace millimetrico (19-16). Inizia una lunga squela di errori in battuta da ambo le parti, che porta il parziale sul 23-20; tre sono le palle set con Plotnytskyi (24-21), due ne vengono annullate, l'ultima con Ben Tara murato da Loser (24-23). La circostanza consiglia Lorenzetti di fermare il gioco; alla ripresa Porro batte sulla rete e la seconda frazione si chiude sul 25-23.

Dopo la breve pausa si torna sul taraflex e Russo alza subito il muro (2-0). Lo imita Plotnytskyi (7-3). Time out Milano, a seguito del quale Kaziyski con un ace e un errore di Plotnytskyi accorciano il divario (7-6). Russo approfitta di una ricezione imprecisa per allungarlo di nuovo (12-9). Mai abbassare la guardia: dal 13-9 si passa al 13-12 con l'ace di Loser. La difesa bianconera inizia a palesare qualche difficoltà e, dopo il time out, incassa una seconda bomba, ancora con Loser (13-13). Gli uomini di Piazza hanno ritrovato il mordente giusto e obbligano i Block Devils a giocare punto a punto. Plontytskyi sbaglia e sono due i set ball per gli ospiti (22-24); Ben Tara annulla il primo, ma sul secondo Ishikawa è bravo a murare. 23-25 e giochi che si riaprono. 

Perugia cerca di non farsi demoralizzare e va sul 4-2 con Ben Tara. Il successivo tentativo del tunisino non è fortunato e si torna sul 5 pari. Semeniuk, sullo scambio che segue, cerca le mani del muro ma non le trova (5-6). A complicare ancora di più le cose l'ace di Porro (5-7), che induce Lorenzetti prima ad inserire Leon per Semeniuk e poi a chiamare time out. L'errore di Kaziyski significa nuova parità (8-8). Plotnytskyi risolve u.na situazione intricata ed è 11-9. Loser mura per il pari 14. Perugia va poi sotto per un errore in attacco (14-15), salvo poi rimediare con il turno al servizio di un Leon tornato determinante (18-15). Ishikawa è indomito e realizza il 19-18. Lorenzetti arresta il gioco nel tentativo di spezzare il ritmo, ma trova il muro di Mergarejo (19-19). Si gioca dunque ancora una volta sul filo del rasoio, fino all'astuto tocco di Ben Tara per il 23-21. Due sono i match point con Leon (24-22), fa subito centro Ben Tara con un ace strepitoso. 25-22 e gara uno che si colora di bianconero.

Il tabellino

SIR SUSA VIM PERUGIA - ALLIANZ MILANO 3-1
Parziali: 25-17, 25-23, 23-25, 25-22
SIR SUSA VIM PERUGIA: Giannelli 1, Ben Tara 22, Flavio 2, Russo 8, Plotnytskyi 18, Semeniuk 9, Colaci (libero), Leon 6, Herrera, Held, Solè. N.e.: Ropret, Toscani (libero), Candellaro. All. Lorenzetti, vice all. Giaccardi.
ALLIANZ MILANO: Porro 4, Reggers 13, Vitelli 9, Loser 8, Kaziyski 10, Ishikawa 10, Catania (libero), Dirlic, Zonta, Mergarejo 4, Piano. N.e.: Innocenzi, Colombo (libero), Starace. All. Piazza, vice all. Daldello.
Arbitri: Andrea Pozzato - Marco Zavater
LE CIFRE – PERUGIA: 21 b.s., 9 ace, 33% ric. pos., 17% ric. prf., 57% att., 6 muri. MILANO: 25 b.s., 7 ace, 41% ric. pos., 20% ric. prf., 54% att., 6 muri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff Superlega, per la Sir è una dolce Pasqua. Milano si arrende 3-1 in gara uno

PerugiaToday è in caricamento