rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Volley

Bartoccini Fortinfissi Perugia, rovinosa caduta ad Urbino: Vallefoglia vince 3-1

A decidere la partita i troppi errori al servizio da parte delle magliette nere. Havelkova: "Loro meglio di noi nei momenti decisivi"

Era uno scontro diretto da non fallire, ma la Bartoccini Fortinfissi Perugia purtroppo non ce l'ha fatta. La Megafox Vallefoglia si è rivelata più concreta e conquistato la posta piena vincendo davanti al proprio pubblico per tre set ad uno (22-25, 25-22, 25-22, 25-21), rendendo nuovamente pericolosa la classifica delle magliette nere, ora penultime ed in piena zona retrocessione con 7 punti all'attivo essendo stata superata da tutte le dirette concorrenti eccetto Trento, rimasta al palo con 5 punti. Una caduta rovinosa, sulla quale hanno pesato i troppi errori in battuta, precisamente 19 contro i 12 delle marchigiane e che costringerà Luca Cristofani e le sue atlete a ricominciare praticamente tutto dall'inizio. Il momento è assai delicato e serve la massima unione possibile per poterne uscire ma non sarà semplice perchè il calendario nel prossimo turno riserverà loro la temibile trasferta di Conegliano contro una squadra che negli ultimi due anni ha dimostrato di essere invincibile.

LA PARTITA - L'inizio non è dei più facile per le magliette nere, che subiscono le iniziative di Bjelica (4-1). Cristofani chiama time out e Perugia reagisce, dapprima pareggiando (5-5), poi operando il sorpasso con Diouf (non sufficiente il suo rientro purtroppo), Melandri e Guerra (9-11). La strada, almeno per quanto riguarda il primo set, è tracciata: Havelkova mette giù la pipe dell'11-16 e sarà Diouf a chiudere, dopo un tentativo di rientro delle padrone di casa, sul 22-25.

Parte bene Vallefoglia nel secondo set (8-4) e le cose non migliorano. Carcaces è in gran forma (18-14) e Cristofani cerca di spezzare il ritmo con un time out. Le marchigiane usufruiscono di cinque palle set (24-19), sfrutta la terza ancora Carcaces, che pareggia così i conti (25-22).

Botta e risposta in avvio di terzo set (8-8) e questo andamento andrà avanti fino ad oltre merà set. Guerra e Bauer provano ad allungare, ma Kosheleva prima e Botezat con l’ace poi ripristinano ancora la parità (18-18). Nell'azione successiva il videocheck dà ragione a Perugia e Guerra e Bongaerts sembrano siglare l'allungo decisivo (19-21). Carcaces non è d'accordo ed è protagonista del break che porta ancora al pareggio (21-21). Qui è il muro delle marchigiane a decidere e a mettere in estrema difficoltà le ospiti (24-21). Chiude un errore al servizio di Guiducci e Vallefoglia passa a condurre 2-1.

L'inizio del quarto set ricalca quasi fedelmente il precedente: Vallefoglia scappa, Diouf la riprende con due muri in fila (14-14). Nel momento clou è Kosheleva con due punti consecutivi a cambiare nuovamente l'inerzia della gara (19-17). La bielorussa, assieme al contributo di Botezat e Carcaces (MVP del match), si prende la soddisfazione di realizzare il punto decisivo e di chiudere le ostilità sul 25-21. 

I COMMENTI DEI PROTAGONISTI - Tocca al capitano Helena Havelkova, i cui 13 punti non sono bastati a far sì che la sua squadra uscisse da Urbino con dei punti, analizzare l'andamento dell'incontro: "È stata una partita molto combattuta, in ogni set la differenza è stata di pochi palloni. Noi abbiamo sbagliato troppo soprattutto al servizio mentre Vallefoglia è stata più brava di noi nei momenti decisivi sui finali di set. Peccato per non aver fatto punti, la classifica è molto ravvicinata nella nostra zona ed è un peccato perché oggi avremmo potuto fare meglio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bartoccini Fortinfissi Perugia, rovinosa caduta ad Urbino: Vallefoglia vince 3-1

PerugiaToday è in caricamento