rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Volley

Bartoccini Fortinfissi Perugia, occasione mancata: Bergamo vince al tie break e prende il largo in classifica

Le ragazze di Cristofani devono accontentarsi di un punto contro una diretta concorrente: avanti due set a uno subiscono la rimonta delle orobiche e lasciano spazio ai rimpianti

Deve ancora rimandare il ritorno alla vittoria la Bartoccini Fortinfissi Perugia. Volley Bergamo 1991 ha saputo stringere i denti nei momenti di difficoltà e a conquistare due punti che danno continuità alle ultime due vittorie. È finita dunque 3-2 per la squadra allenata da Pasqualino Giangrossi (23-25, 25-20, 25-21, 22-25, 6-15) che possono allontanarsi dalla zona calda della classifica. Cosa che purtroppo non è riuscita alle magliette nere, che dovranno nelle prossime settimane lottare per tirarsi fuori da una situazione che rischia di divenire complicata. La trasferta di Trento potrebbe assumere in questo senso contorni assai delicati.

LE CIFRE - Perugia ha perso probabilmente la partita in primis negli errori in attacco (16 a 8), che l'hanno penalizzata proprio nei momenti decisivi. Per il resto c'è equilibrio al servizio (4 aces a 3), ricezione (altro tallone d'Achille malgrado le magliette nere abbiano prevalso 65 a 59%), e attacco (39 vs 37%). Netta superiorità a muro infine (7 a 1). Migliore in campo la palleggiatrice ospite Isabella Di Iulio, che ha distribuito ottimamente il gioco delle bergamasche realizzando anche un punto dalla linea dei nove metri.

LA PARTITA - Partono subito con la giusta aggressività le magliette nere: capitan Havelkova fa subito centro dai nove metri (2-1) e Guerra appare ispirata (7-3). È un match complicato e la parallela di Lainer lascia intendere questo (9-7). Diouf alza il muro (12-9) e il set sembra indirizzato, ma qualche errore di troppo rimescola le carte (13-13). La numero 13 si becca una murata che vale il sorpasso delle orobiche (16-17), che poi allungheranno anche complice un contrattacco impreciso di Guerra (16-19). Cristofani ordina la sospensione e gli effetti si vedono: il divario viene colmato e il duo Melli - Diouf porta il punteggio sul 21-20. Poi l'episodio che cambia tutto: Lanier manda out ma il videocheck rileva un tocco a muro. Dal possibile 23-21 si passa dunque al 22 pari. Scholzel infilerà poi un muro pesantissimo (23-24) e a chiudere sarà una diagonale di Enright. 23-25 e Bergamo che passa a condurre le danze.

Bisogna ripartire e le padrone di casa cercano di farlo al meglio. È di Bauer la prima scossa (4-2) mentre il mani out di Diouf sembra mettere Perugia in condizioni di sicurezza (12-9). Come nel parziale precedente però c'è la rimonta delle bergamasche: il punto del sorpasso è di Borgo (13-14). Si gioca punto a punto fino a quando Guerra non si dimostra abile a sfruttare un'incertezza della ricezione avversaria (21-19). Bauer e Diouf tirano fuori gli artigli (23-19) e un mani out di Havelkova regala alle magliette nere il pareggio.

Si torna in campo con Bergamo che prova a spingere con la solita Lanier (2-5), ma Bauer alza il muro ed il divario è presto colmato (5-5). Diouf sbaglia e le lombarde tornano avanti di due (5-7), ma anche questa volta la reazione delle umbre non si fa attendere: rimediano Bongaerts e Guerra, che mette a segno un ace (7-7). Le due squadre restano a contatto fin quando Havelkova e Melandri non trovano un break sulla carta fondamentale (18-15). Non sarà così perché Bergamo non molla e torna sotto con Loda (19-19). Troppo forte però la voglia di queste ragazze di portare a casa punti: il break decisivo porta la firma di Melandri (22-19). Chiude Guerra ed è il sorpasso.

Ora sono le ospiti a dover recuperare. Loda prova a suonare la carica (0-2), ma Guerra veste i panni della trascinatrice e imbuca l'ace dell'immediato sorpasso (5-4). Havelkova trova le mani del muro e porta Perugia sul 9-7. Contro questo avversario mai dare nulla per scontato: Lainer fa suonare un primo campanello d'allarme (15-17), mentre il successivo errore di Melandri è pesantissimo (15-18). Guerra prova a riavvicinare le magliette nere (19-20), ma un altro contrattacco errato, questa volta della neo entrata Nwakalor, vanifica tutto (21-24). Bergamo ha tre palle set: sfrutta la seconda con Loda. Due a due e tutto da rifare. 

Il tie break non inizia nel migliore dei modi: Cagnin fa subito capire che sarà dura (0-2). Guerre prova a tenere a galla le compagne, ma l'ace di Di Iulio, che manda le due squadre al cambio di campo, di quelli che fanno male (4-8). Le cose non migliorano perché Diouf manda fuori e Lanier è implacabile (4-10). Lo svantaggio si incrementa di minuto in minuto ed è un altro errore in attacco di Diouf a chiudere le ostilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bartoccini Fortinfissi Perugia, occasione mancata: Bergamo vince al tie break e prende il largo in classifica

PerugiaToday è in caricamento