rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Volley Pian di Massiano

Champions, la semifinale della Sir parte con il piede sbagliato: lo Zaksa si impone 3-1

I campioni in carica giocano meglio e si aggiudicano in quattro set la gara d’andata. Bednorz e Kaczmarek gli uomini in più in attacco per la squadra di Sammelvuo. Anastasi gira a più riprese i suoi uomini, ma la squadra fatica a trovare ritmo. Giovedì al PalaBarton il match di ritorno

È del Grupa Azoty Kędzierzyn-Koźle il match d’andata della semifinale di Champions League. I campioni in carica di coach Sammelvuo si impongono in quattro set con merito di fronte al muro polacco e mettono una ipoteca sul passaggio del turno. Match di ritorno giovedì prossimo al PalaBarton dove la Sir Sicoma Monini Perugia, di fronte stavolta al proprio pubblico, dovrà cercare di ribaltare la questione e giocarsi poi tutto al golden set.

Ci vorrà chiaramente un’altra Perugia rispetto a quella vista stasera. i Block Devils, con l’eccezione del secondo set, hanno fatto fatica a prendere ritmo, sbagliando tanto in battuta e non trovando soluzioni al gioco offensivo avversario.

I numeri della sfida lo confermano con lo Zaksa migliore un po’ in tutti i fondamentali con il saldo battuta-ricezione che è stata la maggiore differenza tra le due squadre.

Bednorz e Kaczmarek (37 punti in due) si dimostrano gli uomini in più in attacco per la squadra si Sammelvuo, nelle file bianconere Leon (17 punti), Herrera (14) e Flavio (10) i giocatori in doppia cifra.

La formula della Champions concede ad Anastasi ed ai suoi ragazzi la chance del match di ritorno. Con il muro bianco a spingere forte alle spalle ed evidentemente con una prestazione diversa da quella di stasera tutto è ancora possibile.

IL MATCH

Anastasi scegli Rychlicki, la coppia Russo-Flavio e Plotnytskyi con Leon in posto quattro. Avvio di studio con i padroni di casa vanti (4-2). Bednorz con la pipe poi muro di Janusz (7-3). Muro vincente di Smith, Zaksa a +5 (10-5). Ancora polacchi a segno in contrattacco (12-6). Il servizio dello Zaksa fa male alla seconda linea bianconera (16-9). Ace di Leon (16-11). In campo Herrera per Russo al servizio ed ace (17-13). Il muro di Sliwka ristabilisce le distanze (19-13). Ace di Smith (22-15). Fuori l’attacco di Leon, set point Zaksa (24-17). Fuori il servizio di Leon, padroni di casa avanti (25-18).

Al rientro in campo c’è Herrera per Rychlicki. Incipit equilibrato (4-4). Si continua a braccetto (9-9). Fuori Sliwka (10-11). Out l’attacco di Leon poi Sliwka, Zaksa avanti (15-13). Si riscatta il capitano bianconero (15-15). Contrattacco di Herrera poi muro di Leon poi ancora Herrera (15-18). Il muro dello Zaksa accorcia (18-19). Ace di Smith e parità (19-19). Herrera fa ripartire Perugia (19-21). Invasione di Herrera (23-23). Sliwka in contrattacco, set point Zaksa (24-23). Non si intendono i polacchi, si va ai vantaggi (24-24). Fuori Sliwka, set point Perugia (24-25). Il muro di Flavio pareggia i conti (24-26).

Zaksa avanti nel terzo con Bednorz (4-2). Muro di Smith (7-4). I polacchi allungano con Kaczmarek e l’errore di Plotnytskyi (13-8). Dentro Semeniuk. A segno Herrera (13-10). I Block Devils non trovano ritmo in battuta e lo Zaksa allunga (17-12). Bednorz manda in visibilio il pubblico di casa (20-14). Perugia tenta la disperata rimonta spinta dal muro (22-19), ma lo Zaksa non si distrae ed arriva al set point con l’errore di Plotnytskyi (24-19). Non si intendono Giannelli e Flavio, lo Zaksa torna avanti (25-19).

Nel quarto c’è Solè al centro della rete, i martelli sono Leon e Semeniuk. Subito avanti i padroni di casa (3-0). Bednorz trova la mano esterna (4-0). Perugia sistema il sideout, ma non riesce ad avvicinarsi (8-4). Il muro di Bednorz mantiene le distanze (12-8). Perugia torna sotto con il turno al servizio di Giannelli (15-14). Kaczmarek fa ripartire lo Zaksa (18-15). Il muro di Bednorz dà ai padroni di casa il +4 (21-17). Pashitskii a muro (23-19). Il servizio out di Plotnytskyi vale il match point (24-21). Il muro di Janusz fa scorrere i titoli di coda (25-22).     

I COMMENTI

Simone Giannelli (Sir Sicoma Monini Perugia): “Loro hanno giocato sicuramente bene, noi non siamo riusciti a mettere in campo il nostro gioco. Abbiamo sbagliato troppo, se vogliamo cambiare questa semifinale dobbiamo giocare sicuramente un’altra pallavolo”.

IL TABELLINO

                                                                  

GRUPA AZOTY KĘDZIERZYN-KOŹLE - SIR SICOMA MONINI PERUGIA 3-1

Parziali: 25-18, 24-26, 25-19, 25-22

GRUPA AZOTY KĘDZIERZYN-KOŹLE: Janusz 2, Kaczmarek 14, Smith 11, Pashitskii 7, Sliwka 6, Bednorz 23, Shoji (libero), Kluth. N.e.: Karyagin, Stepien, Wiltenburg, Staszewski, Huber, Zalinski, Banach (libero). All. Sammelvuo, vice all. Chadala.

SIR SICOMA MONINI PERUGIA: Giannelli 4, Rychlicki 1, Russo 4, Flavio 10, Leon 17, Plotnytskyi 6, Colaci (libero), Semeniuk 3, Herrera 14, Ropret, Solè 1. N.e.: Piccinelli (libero), Cardenas, Mengozzi. All. Anastasi, vice all Valentini.

Arbitri: Ivaylo Ivanov - Koen Luts

LE CIFRE – ZAKSA: 17 b.s., 7 ace, 40% ric. pos., 23% ric. prf., 53% att., 10 muri. PERUGIA: 24 b.s., 5 ace, 37% ric. pos., 19% ric. prf., 48% att., 9 muri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Champions, la semifinale della Sir parte con il piede sbagliato: lo Zaksa si impone 3-1

PerugiaToday è in caricamento