rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Volley Pian di Massiano

Superlega, la Sir Safety Susa Perugia festeggia la Supercoppa con un bel 3-0 a Milano

Block Devils che proseguono la marcia in testa a punteggio pieno alla regular season dimostrando cinismo e concretezza al cospetto di un buon avversario

Il pericolo poteva essere dato dai festeggiamenti della Supecoppa conquistata giusto una settimana fa (a tal proposito il trofeo è stato esposto, ed in maniera ben visibile, nei pressi della sala ospitality) ma nulla ha distratto la Sir Safety Susa Perugia, determinata a proseguire la marcia solitaria in vetta a punteggio pieno alla Regular Season. La Powervolley Milano, pur volenterosa, nulla ha potuto e ha dovuto cedere con il massimo scarto (26-24, 25-22, 25-18) alla capolista, che si è dimostrata cinica e concreta, approfittando di tutti i momenti di debolezza dell'avversario. Il tutto senza poter contare su Wilfredo Leon, ancora in recupero dall'incidente di domenica scorsa nella finale contro la Lube, assenza che non si è sentita molto data la forza nuovamente dimostrata da questo gruppo sempre affamato.

LE CIFRE - Non inganni totalmente il risultato del PalaBarton. La partita è stata equilibrata per buoni tratti e ha evidenziato un muro maggiormente efficace da parte di Milano (6 vs 4). Non c'è stato poi un distacco così corposo in attacco (47% vs 40% per Perugia) e in ricezione (56% vs 49%). A fare la differenza è stato il servizio vincente, con 7 aces a 2. MVP è risultato Kamil Rychlicki, 17 volte a segno di cui 1 ace, 1 muro e 50% in attacco. 

LA PARTITA - Leon, dopo la tremenda botta presa a Cagliari, beneficia di un turno di riposo; al suo posto l'affidabilissimo Oleh Plotnytskyi. 

L'ucraino appare subito ispirato con i due ace consecutivi che portano Perugia sul 7-3. Qualche errore di troppo però rimette in gioco gli ospiti (attacco out di Semeniuk, 7-6). Nuovo tentativo di fuga dei Block Devils, stroncato da una pipe di Vitelli che sigla il pareggio (12-12). Nuovo allungo bianconero con Solè (15-13), annullato con un break concretizzato ancora da Vitelli, che fa centro dai nove metri (15-16). Plotnyskyi prova a dare la scossa con la bomba del 22-21, Milano replica quasi subito con il controsorpasso con un errore piuttosto grossolano di Rychlicki (22-23). Set point con Semeniuk, subito annullato, poi i vantaggi che si risolvono con l'errore di Ishikawa (26-24). 

Approccio migliore degli ospiti nel secondo set che vanno sul 5-7 con Ishikawa. Il giapponese non è bravo a ripetersi e Perugia può riagganciare (7-7). Stesso copione quando Plotnyskyi non è preciso (8-10) e a rimediare è Flavio (10-10). Rychlicki è si rivela fondamentale a muro così come Flavio (20-16). I Blockl Devils si distraggono: l'errore di Semeniuk consente alla Powervolley di riavvicinarsi pericolosamente (23-22). Il polacco però, nel momento chiave, ne esce alla grande con il tocco sotto che manda la sua squadra sul 2-0.

Sempre Semeniuk è protagonista dell'avvio del terzo set con il servizio vincente del 3-1. Flavio inchioda di potenza due pipe consecutive ed è 7-4. I meneghini però sono decisi a rendere la vita difficile alla capolista e con Patry annullano il distacco (8-8). Rychlicki però risponde a dovere (13-11). Nuovo aggancio con l'ace di Ebadipour (13-13) seguito da un nuovo break perugino con il fallo a rete (17-14). Gli uomini di Piazza sbagliano ancora (Ishikawa out) favorendo l'allungo decisivo di Perugia (19-15). Non c'è più partita e la chiusura è affidata a Giannelli con un tocco dei suoi. Finisce con un 3-0 secco e la Coppa può essere mostrata con orgoglio al pubblico del PalaBarton. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superlega, la Sir Safety Susa Perugia festeggia la Supercoppa con un bel 3-0 a Milano

PerugiaToday è in caricamento