rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Volley Pian di Massiano

Champions, la Sir Sicoma espugna Lubiana e si prende i quarti di finale

Ventiseiesima vittoria stagionale per la Sir Sicoma Monini Perugia che si impone in quattro set in terra slovena e chiude il discorso per il primo posto nella Pool E volando diretta ai quarti di finale della manifestazione. Super Herrera Mvp con 25 punti con 7 ace, doppia cifra anche per gli schiacciatori Semeniuk e Plotnytskyi

Vittoria numero cinque nel girone (ventiseiesima stagionale), primo posto blindato, qualificazione diretta ai quarti di finale.

Queste le belle notizie in arrivo da Lubiana dove la Sir Sicoma Monini Perugia vince in quattro set sui padroni di casa dell’Ach Volley nella quinta giornata della Pool E di Champions League, prosegue la sua marcia immacolata anche in campo internazionale e vola direttamente al secondo turno della fase ad eliminazione diretta della manifestazione.

Lo fa al termine di un match che i ragazzi di coach Anastasi hanno condotto con autorità nei primi due set sciorinando un gioco concreto ed efficace. Nel terzo parziale la reazione dei padroni di casa, spinti dal calore del proprio pubblico, ed un calo nella metà campo bianconera hanno consentito all’Ach di accorciare le distanze. Veemente però il rientro in campo dei Block Devils nella quarta frazione. Decisi a chiudere il match, i bianconeri sono partiti a mille con servizio ed attacco su livelli stellari piazzando un parziale di 5-19 che ha tarpato ogni velleità alla formazione slovena.

Anastasi, con Russo e Colaci rimasti a Perugia, ha dato ampio spazio ai suoi effettivi lasciando a riposo Leon ed utilizzando solo per pochi scampoli Giannelli e Rychlicki. Scena dunque per giocatori meno utilizzati nell’ultimo periodo con Ropret lucido in regia, Piccinelli efficace in difesa, Cardenas e Mengozzi in campo nelle fasi finali del quarto set. Chi si è decisamente preso la scena è stato l’opposto cubano Herrera, Mvp indiscusso della sfida con 25 punti, 7 ace, 1 muro e l’81% in attacco. Doppia cifra in casa Sir Sicoma Monini anche per Semeniuk (13 con 3 ace) e Plotnytskyi (11 con 4 muri). Bene anche Solè al centro (9 palloni vincenti con 2 ace e 3 muri).

Perugia stravince soprattutto in tre fondamentali: la battuta (13 ace contro 4), l’attacco (54% di efficacia contro 39%) ed il muro (10 vincenti contro 6).

Completata l’operazione Lubiana, rientrano in nottata i Block Devils attesi da un giovedì di riposo. Ripresa delle operazioni al PalaBarton venerdì mattina per dare il via alla preparazione del prossimo match in programma, la sfida casalinga di Superlega di domenica contro Padova.  

IL MATCH

Ropret-Herrera è la diagonale scelta da Anastasi. Subito doppio ace per il cubano (2-4). Solè mantiene le distanze (5-7). Muro a tre bianconero su Sestan poi out Masulovic (7-11). Ancora un break per i bianconeri con il contrattacco di Semeniuk (10-15). Ace di Kok, poi contrattacco di (15-17). Perugia riparte con l’ace di Semeniuk (15-19). Lungo scambio chiuso da Gjorgiev (18-20). Il servizio out del neo entrato Sket porta Perugia al set point (21-24). Chiude subito di seconda intenzione il neo entrato Giannelli (21-25).

Si riparte con Lubiana avanti con Sestan protagonista (4-2). Herrera pareggia con il contrattacco del 6-6. Doppio ace di Kok (10-7). Herrera accorcia e poi pareggia (11-11). Muro di Solè, poi ancora Herrera, Perugia va avanti (11-13). Altri tre per i Block Devils tutti con il muro (11-16). Doppio ace terrificante di Herrera (13-20). Due errori di Lubiana portano Perugia al set point (15-24). Il neo entrato Rychlicki propizia il raddoppio bianconero (15-25).

Partenza a razzo di Lubiana nella terza frazione con Kok protagonista (6-1). Herrera in contrattacco poi out Gjorgiev (7-5). invasione di Lubiana poi altri due ace di Herrera (7-8). Out Plotnytskyi (9-8). Muro di Kok, Lubiana di nuovo +2 (11-9). Altro punto per i padroni di casa (12-9). Muro di Solè (12-11). Fuori Kok, parità (13-13). Herrera da posto due, muro di Semeniuk, Perugia capovolge (13-15). Invasione di Ropret, nuova parità (15-15). Attacco e poi ace di Solè (16-18). Sestan pareggia a quota 19. In rete Solè, vantaggio Lubiana (23-22). Muro di Giannelli (23-23). In rete Semeniuk, set point Lubiana (24-23). Koncilja accorcia le distanze (25-23).

Semeniuk trascina i suoi in avvio di quarto set (1-6). Ace di Solè (2-8). Altri due per i Block Devils (2-10). Grande scambio chiuso da Semeniuk (3-13). Ace di Herrera (3-15). Lubiana sbaglia troppo (5-18). Ace del neo entrato Cardenas (5-19). Lubiana accorcia un po’ (11-21). Herrera porta Perugia al match point (14-24). Ancora il cubano chiude la contesa (15-25).

I COMMENTI

Goran Vujevic (Sir Sicoma Monini Perugia): “Una buona partita nella quale abbiamo avuto le nostre difficoltà. Lubiana è stata brava a reagire nel terzo set, noi siamo calati un po’. Ma poi i ragazzi sono stati bravi a rientrare nel quarto set con grinta e determinazione, cosa non scontata perché non è semplice in questo periodo mantenere sempre alta la concentrazione. Torniamo a casa con la vittoria che volevamo per chiudere primi nel girone ed avere un po’ di tempo per preparare bene gli altri appuntamenti che ci attendono. Un plauso ai ragazzi che hanno giocato meno nell’ultimo periodo, questo vuol dire che possiamo contare sempre su quattordici giocatori”.

IL TABELLINO

ACH VOLLEY LUBIANA - SIR SICOMA MONINI PERUGIA 1-3
Parziali: 21-25, 15-25, 25-23, 15-25
ACH VOLLEY LUBIANA: Todorovic, Gjorgiev 8, Masulovic 2, Videcnik 2, Sestan 14, Kok 14, Kovacic (libero), Koncilja 5, Sket 4, Mejal, Sen 1. N.e.: Bosnjak, Satler. All. Gacic, vice all. Satler.
SIR SICOMA MONINI PERUGIA: Ropret, Herrera 25, Solè 9, Flavio 4, Plotnytskyi 11, Semeniuk 13, Piccinelli (libero), Cardenas 2, Giannelli 2, Rychlicki 2, Mengozzi. N.e.: Leon. All. Anastasi, vice all Valentini.
Arbitri: Aleksandar Vinaliev - Wojciech Maroszek
LE CIFRE – LUBIANA: 15 b.s., 4 ace, 43% ric. pos., 17% ric. prf., 39% att., 6 muri. PERUGIA: 16 b.s., 13 ace, 42% ric. pos., 18% ric. prf., 54% att., 10 muri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Champions, la Sir Sicoma espugna Lubiana e si prende i quarti di finale

PerugiaToday è in caricamento