rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Volley

Volley B maschile, gli Italchimici costretti a salutare la categoria

La squadra di coach Restani, partita con grandi ambizioni, ha la peggio nel doppio confronto playout con Livorno e retrocede in serie C. Il prossimo anno non ci sarà il derby

La campagna acquisti estiva aveva fatto sperare tutti gli appassionati di poter vivere un campionato diverso rispetto al recente passato, ma gli Italchimici di Foligno non è riuscito a chiuderlo in modo positivo, complici anche parecchi infortuni che hanno falcidiato la squadra. 

E così il doppio confronto playout ha condannato i ragazzi di Paolo Restani, che dopo aver perso nettamente l’andata in casa (0-3 per i labronici il risultato finale) non sono riusciti ad aggiudicarsi più di un set nel match di ritorno in Toscana (22-25, 25-23, 25-20, 25-18). Tutto ciò significa retrocessione in serie C tra il dispiacere e l’amarezza di tutto l’ambiente, che perderà dunque il derby contro la Rossi Ascensori, che al contrario ha chiuso il girone F al quarto posto.

La partita

Restani, dopo il forfait di una settimana fa, può nuovamente contare su capitan Bucciarelli in diagonale con Giordani al centro, così come anche sul ritorno di Toselli in posto 4 con Carbone. Confermata la diagonale palleggiatore-opposto con Costanzi e Musco. Sposato infine è il libero.

L’avvio aveva fatto sperare nell’impresa: i folignati si aggiudicano il primo set con un perentorio 22-25.

Le cose poi sembrano mettersi bene anche nel secondo, ma i padroni di casa sono più scaltri nello sfruttare le occasioni e si impongono praticamente di misura (25-23).

Non c’è più margine di errore per gli umbri, che però non riescono a gestire la pressione; i livornesi approfittano di ogni singola incertezza dell’avversario e conquistano la salvezza con il 25-20 ottenuto nella terza frazione.

Il quarto set è una formalità: lo vincono i padroni di casa con un 25-18 piuttosto netto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley B maschile, gli Italchimici costretti a salutare la categoria

PerugiaToday è in caricamento