Mercoledì, 22 Settembre 2021
Volley

Foligno punta a una Serie B tranquilla, le ambizioni di coach Restani

Manca poco più di un mese all'esordio in campionato e il gruppo, rinforzato rispetto all'anno scorso, si sta conoscendo meglio

Credits: Facebook

Il volo dei Falchetti ha fatto tappa al PalaPaternesi per il primo giorno di allenamento e preparazione atletica post-sabbia della Volleyball Italchimici Foligno. La squadra umbra disputerà il campionato di Serie B nel corso della stagione 2021-2022 e l’avvicinamento al grande debutto di ottobre sta procedendo secondo programma, con le ambizioni inevitabili di questo periodo dell’anno. Valleumbrasport ha raggiunto l’allenatore Paolo Restani, il quale ha raccontato qual è il clima che si sta vivendo in questo momento, a quasi un mese dall’esordio. Il mister ha voluto sottolineare soprattutto il grande entusiasmo che ha notato, una ripresa che è avvenuta con estremo piacere dopo l’estate e la conseguente pausa.

D’altronde il mese di settembre è tradizionalmente quello delle ripartenze e l’obiettivo è quello di mettersi alle spalle la precedente stagione, definita dallo stesso Restani “anomala”. Le ultime due partite sono terminate nel migliore dei modi, con Foligno che ha messo in mostra la miglior pallavolo dell’anno, purtroppo quando i giochi erano già fatti. Il derby vittorioso contro InterVolley Foligno è un’ottima base per riprendere con la stessa grinta e voglia di stupire, ora la compagine si è rinforzata con nuovi elementi, nonostante un budget limitato. Si punterà molto sull’esperienza di chi è chiamato a guidare i ragazzi in campo.

Il riferimento non può che andare a Luca Battistelli, centrale folignate che è anche capitano, senza dimenticare le forze fresche, come ad esempio quelle di Bruno Floris, schiacciatore che promette molto bene per la stagione 2021-2022. Sarà quindi un sapiente mix, ma quali traguardi dovranno essere raggiunti nello specifico? 

Non mancano i giocatori che hanno disputato le annate scorse in serie A2 ed A3, però Restani è convinto del fatto che sia necessario partire a fari spenti, senza investire di responsabilità troppo grandi gli atleti. Si punta a fare bene, facendo maturare i ragazzi più giovani con i giusti spazi e valorizzando chi ha qualche anno in più. All’allenatore folignate si chiede di trovare in fretta l’amalgama e i giusti equilibri per consentire ai Falchetti di spiccare un volo ad altitudini ancora più elevate. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foligno punta a una Serie B tranquilla, le ambizioni di coach Restani

PerugiaToday è in caricamento