rotate-mobile
Volley

Finale Scudetto, la Sir si spegne sul più bello e lascia campo libero a Monza

E' stata una gara due ricca di colpi di scena: in vantaggio per 2-1 i Block Devils non sono riusciti a gestire il vantaggio subendo la rimonta della Mint Vero Volley. La serie torna in parità e giovedì si gioca al PalaBarton un match che potrebbe valere doppio

Nessuno aveva la pretesa di chiudere il discorso in tre partite, ma la Sir Susa Vim Perugia avrà certamente di che ramaricarsi. Quando quest'ultima era in vantaggio per due set ad uno l'intento di potersi giocare il match point in casa sembrava ampiamente perseguibile, ma proprio sul più bello qualcosa si è inceppato. La MINT Vero Volley Monza si è confermata avversaria degna e ha messo a segno la rimonta vincente.

A decidere la partita più che altro è stata la mancata continuità mostrata nel gioco dai ragazzi di Angelo Lorenzetti, che hanno commesso troppi errori al servizio (21) e risultando meno incisivi (4 aces contro i 7 dei brianzoli). Per quanto concerne gli altri fondamentali il discorso si è rivelato piuttosto equilibrato.

Per quanto riguarda i singoli eccelle Wilfredo Leon (24 punti con il 76% in attacco). 20 sono invece i palloni vincenti di Ben Tara con il 58% sotto rete, doppia cifra anche per Semeniuk (10). Nelle file brianzole incontenibile Maar (28 punti con il 68% e 4 muri), in doppia cifra Takahashi e Loeppky (rispettivamente 14 e 13).

I Block Devils avranno ora l'obbligo di archiviare questa giornata e pensare alla prossima. Giovedì 25 si torna al PalaBarton per gara 3 e potrebbe essere l'occasione giusta per indirizzare la serie in maniera netta e decisa.

La partita

Lorenzetti non cambia schieramento rispetto alla precedente occasione, ma sono i padroni di casa a spingere in avvio con Takahashi e il muro di Galassi (3-1). Plontytskyi fatica a carburare (4-1), ma Perugia azzera il gap e sorpassa con Semeniuk (6-7). Giannelli a muro fa 9-11, risponde con la stessa moneta Maar (11-11). Basta poco e il set scappa letteralmente di mano quando lo stesso Maar chiude prima il break del 14-11 e poi quello del 20-15. Ben Tara illude (20-17), Loeppki dai nove metri riporta la Sir alla realtà (23-18). Maar chiude sul 25-18 e i giochi si fanno subito in salita.

Leon, subentrato nella frazione precedente, dà la scossa con un ace (9-11). Replica dalla parte opposra Cachopa (11-11), ma il break successivo gira le sorti del secondo set (ace Russo e contrattacco Plotnytskyi, 11-15). Leon realizza il 14-19, ma non si può stare tranquilli in quanto Ben Tara spedisce out e Maar segna dai nove metri (17-19). Anche Galassi realizza il suo servizio (19-20), ma Leon fa il capitano e segna il 19-21. Maar è l'ultimo ad arrendersi (22-22), Ben Tara e Flavio risolvono la situazione. 23-25 e parità nel conto dei set.

Galvanizzata, Perugia parte bene anche nel terzo gioco con Ben Tara e Semeniuk (5-8). Leon, Semeniuk e Russo allungano (9-14), poi Maar a muro e Loeppky in battuta riportano Monza sotto (13-15). Loeppky stavolta sbaglia (13-17), Maar dimezza (15-17). Decisivi però Russo e Giannelli, che permettono ai bianconeri l'accelerazione decisiva (18-23). Ben Tara non fallisce ed è 21-25.

La partita sembra chiaramente in mano dei Block Devils, ma ben presto si capisce che la strada è ancora lunga e difficile. Takahashi mette a dura prova la ricezione bianconera, che non riesce a controbattere a due ace del nipponico (9-5). Maar spara sulle mani del muro ed è 10-5. Non ci sono margini di recupero e Takahashi è letteralmente il mattatore del quarto set. 25-19 e tie break inevitabile.

Le cose però non migliorano per Perugia, che fa registrare l'errore di Leon per il 7-4. Monza va al cambio di campo sull'8-5, annullato da due ace di Leon (9-9). C'è però la svolta in negativo: Galassi non perdona (11-9), e Ben Tara e Semeniuk non riescono a mettere giù palla (13-9). Chiude Takahashi sul 15-11.

I commenti dei protagonisti

Questo il pensiero di fine gara di Massimo Colaci: "Chi vince merita sempre perché fa qualcosa in più dell’avversario. Bravi e complimenti a loro. La serie è complicata e difficile, lo sapevamo e andiamo avanti. Gara 3? Ogni partita è fondamentale, è chiaro che giovedì sarà importante, ma nei playoff si pensa ad una partita alla volta. Torniamo a casa, guardiamo la gara di stasera per capire dove dobbiamo far meglio e ci prepariamo per giovedì". 

Il tabellino

MINT VERO VOLLEY MONZA - SIR SUSA VIM PERUGIA 3-2
Parziali: 25-20, 23-25, 21-25, 25-19, 15-11
MINT VERO VOLLEY MONZA: Cachopa 1, Loeppky 13, Di Martino 6, Galassi 7, Maar 28, Takahashi 14, Gaggini (libero), Visic, Szwarc 2, Mujanovic. N.e.: Comparoni, Morazzini (libero), Beretta. All. Eccheli, vice all. Ambrosio.
SIR SUSA VIM PERUGIA: Giannelli 2, Ben Tara 20, Flavio 8, Russo 9, Plotnytskyi 4, Semeniuk 10, Colaci (libero), Leon 24, Held, Solè 1, Herrera. N.e.: Ropret, Toscani (libero), Candellaro. All. Lorenzetti, vice all. Giaccardi.
Arbitri: Dominga Lot - Alessandro Cerra
LE CIFRE – MONZA: 17 b.s., 7 ace, 38% ric. pos., 18% ric. prf., 51% att., 9 muri. PERUGIA: 21 b.s., 4 ace, 30% ric. pos., 7% ric. prf., 52% att., 8 muri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finale Scudetto, la Sir si spegne sul più bello e lascia campo libero a Monza

PerugiaToday è in caricamento