Venerdì, 19 Luglio 2024
Volley

Volley femminile, c'è un po' di Umbria nella Roma Volley Club che tenta di risalire in A1

La società capitolina ha affidato al tifernate Giuseppe Cuccarini la missione rinascita. Per lui è il ritorno in Italia dopo numerose esperienze all'estero

La Roma Volley Club, diretta rivale della Bartoccini Fortinfissi Perugia per la salvezza in A1 e che non è riuscita a mantenere la categoria, si affida al "Made in Umbria" per tentare l'immediata risalita nella massima serie. Sarà Giuseppe Cuccarini, sessantaquattrenne di Città di Castello, il nuovo allenatore della squadra giallorossa, che lo ha scelto per le sue qualità sia professionali che umane. 

Cuccarini, in diverse circostanze accostato alla panchina perugina nel corso della stagione, farà ritorno in Italia dopo le molteplici esperienze all'estero (l'ultima squadra allenata nel nostro Paese, stagione 2019/20, è la Volalto Caserta).

Il suo palmares conta 1 Coppa Cev, 1 Coppa Italia, 1 Campionato italiano, 1 Campionato turco, 1 Coppa di Turchia, 2 Campionati polacchi, 1 Coppa di Polonia e 2 Supercoppe polacche.

Queste le parole del tecnico ai canali social della società capitolina riportate da Roma Today (LEGGI QUI L'ARTICOLO):

"Ho avuto subito sensazioni positive che mi hanno spinto ad accettare questo incarico. Mi è piaciuto come la società si è proposta. Ho sentito idee chiare e una grande determinazione nel voler tornare in A1. Sono consapevole che non sarà facile e che ci sono grandi aspettative. La responsabilità del risultato non mi spaventa, sono stato spesso in questa situazione, ho scelto questo lavoro e sono stato fortunato ad avere queste possibilità".

"Mi piace lavorare in un club che ha passione e che è cresciuto con un bel progetto in questi anni. Ho sentito una grande volontà di lavorare per ripartire. L’anno scorso l’A1 è sfuggita per piccoli dettagli, credo che la società meriti di tornarci. Ci sono le possibilità per lavorare bene. Vogliamo costruire una squadra di qualità per fare un campionato di vertice".

"Torno volentieri in Italia e sono felicissimo di farlo nella città più bella del mondo. L’anno scorso, devo ammetterlo, avevo dei dubbi sull’ambiziosa scommessa della società di giocare al PalaEur, ma devo dire che la scelta è stata vincente. Ha riacceso quella passione per il volley che a Roma c’è da sempre. Ho visto partite dal vivo e in Tv e devo dire che è stato sorprendente e bello vedere i tifosi seguire la squadra anche in trasferta. Roma ama la pallavolo e noi dovremo fare il possibile per entrare sempre di più nel cuore degli appassionati romani". 

"Non voglio fare proclami, ma sicuramente posso promettere che la nostra squadra, da un punto di vista tecnico, cercherà di sviluppare un bel gioco, piacevole da vedere, ma, soprattutto, da un punto di vista caratteriale, lotterà su ogni singolo pallone per raggiungere la vittoria. Sono sicuro che tutti quelli che verranno a vederci e tifarci si divertiranno. Lavoreremo insieme, ognuno con le sue responsabilità, e spero che anche il calore del pubblico di Roma ci supporti. Le sfide si vincono in gruppo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley femminile, c'è un po' di Umbria nella Roma Volley Club che tenta di risalire in A1
PerugiaToday è in caricamento