rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Volley Pian di Massiano

Volley A1 femminile, la Bartoccini Fortinfissi Perugia torna a rischio retrocessione ed il patron suona la sveglia: "Ora mi aspetto fame e aggressività"

Il presidente Antonio Bartoccini, in un'intervista all'ufficio stampa, non nasconde la sua preoccupazione dato che le distanze dal penultimo posto si sono sensibilmente accorciate e chiede un cambio di rotta da subito

Soltanto due settimane fa, con il rotondo 3-0 a Casalmaggiore, la permanenza in serie A1 sembrava una formalità, invece le ultime due uscite hanno riportato la Bartoccini Fortinfissi Perugia alla cruda realtà. Due sconfitte consecutive, la prima per 3-1 nello scontro diretto contro la Washing4Green Pinerolo, la seconda domenica scorsa senza aggiudicarsi alcun set a Bergamo, hanno fatto nuovamente aleggiare dalle parti di Pian Di Massiano lo spettro del ritorno in serie A2. Le magliette nere attualmente conservano una sola lunghezza di vantaggio sulle piemontesi, penultime e capaci nell'ultimo turno di fare quasi un clamoroso sgambetto a Conegliano. Serve dunque una scossa e a farsene portavoce, in un'intervista rilasciata all'ufficio stampa del club, è il presidente Antonio Bartoccini, più che mai preoccupato soprattutto dall'atteggiamento non certamente idoneo messo in campo dalle ragazze specie nelle ultime uscite. 

Il patron non nasconde la sua insoddisfazione dell'andamento mostrato recentemente e lo fa capire a chiare lettere:

"Non sono affatto contento di come stiamo giocando, dell’approccio che stiamo avendo verso le partite e di come in generale la squadra sta affrontando questa fase delicata del campionato, facciamo una partita di ottimo livello e poi una serie di altre dove non riusciamo ad entrare in campo, ci manca continuità e sembra che manchi quella voglia, anzi quella fame di voler lottare per la salvezza, soprattutto in trasferta".

Eppure le qualità non sembrano mancare a questa squadra:

"Quello che più mi dispiace è che abbiamo dimostrato di saper giocare bene e che quindi le qualità ci sono ma spesso perdiamo la bussola e per mancanza di aggressività e determinazione facciamo prestazioni che non onorano la nostra città, i nostri tifosi e tutti quelli che si sforzano di sostenere la squadra come gli sponsor".

Ecco da cosa assolutamente non si dovrà prescindere in questo delicato finale di stagione:

"Mi aspetto che nelle prossime partite venga dimostrata quella fame ed aggressività a cui facevo riferimento prima, abbiamo ancora sei partite che per noi saranno sei finali e dovranno essere affrontate tutte con la voglia e la determinazione di chi vuole rimanere in questa categoria".

Infine, un appello alle giocatrici di esperienza:

"Sta mancando qualcosa, è innegabile, spero che le giocatrici di esperienza diano una mano alle più giovani facendo si che tutte insieme possano essere al livello che ci serve in questo momento mostrando per prime più aggressività e più desiderio di giocare una buona pallavolo, perché a volte non abbiamo proprio giocato". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A1 femminile, la Bartoccini Fortinfissi Perugia torna a rischio retrocessione ed il patron suona la sveglia: "Ora mi aspetto fame e aggressività"

PerugiaToday è in caricamento