rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Volley

A2: la 3M Perugia fa quel che può contro la corazzata Roma, Salinas sugli scudi

Le biancorosse rimangono ancora all’asciutto di vittorie, ma la sfida di Guidonia era proibitiva

Il classico testacoda, con tutti i pronostici a sfavore. La 3M Perugia sapeva perfettamente che il turno infrasettimanale di ieri a Guidonia contro la capolista del girone B della A2 di volley femminile, la Roma Volley Club, era proibitiva. Le ragazze di coach Marangi hanno però affrontato il match con un buon piglio, non sufficiente per arginare l’impeto di una squadra costruita per il salto di categoria. Ottima la prova di Salinas, autrice di 11 punti, sempre pronta a tenere a galla le compagne.

Primo set: coach Cuccarini punta sul sestetto composto da Bici, Melli, Rucli, Ciarrocchi, Rivero e Bechis, con Ferrara libero. Marangi risponde con Negri, Giudici, Pero, Patasce, Bosi e Salinas, con Rota libero. L’avvio delle Wolves è fulminante con Ciarocchi, Bici e Melli che assicurano un promettente 4-0 che però non spaventa le umbre. Il pareggio infatti è immediato ma ci pensa Rivero a far male alle avversarie con un servizio che garantisce un allungo importante (10-4) grazie anche a tre ace della giocatrice spagnola. Marangi prova a rimescolare le carte con qualche cambio e la 3M riesce ad avvicinarsi pericolosamente fino al 16-15, un recupero che vede come protagonista un’ispirata Salinas. Per le ospiti, però, è soltanto un’illusione. La Roma rende più incisivi i suoi attacchi, impreziositi da un muro granitico e dal solito servizio impressionante di Rivero. Con nove set point a disposizione, è Melli a chiudere il primo parziale.

Secondo set: Cuccarini fa rifiatare Bici, dando fiducia a Bianchini che “ringrazia” subito col primo punto delle Wolves in questa frazione di gioco. Perugia prova a comandare il gioco e si porta per tre volte in vantaggio, riuscendo a mantenere il set equilibrato e costringendo le padrone di casa al time out sul 5-7. La scelta di coach Cuccarini dà i suoi frutti, la squadra di casa si compatta e allunga nel punteggio, trascinata da una Melli in grande giornata (splendido il lungolinea del 14-10 che risolve una situazione delicata dopo il bel salvataggio di Ferrara). Perugia fa quel che può, ma dove non arriva la potenza delle Wolves c’è l’intelligenza tattica fino al 25-18 e al provvisorio 2-0.

Terzo set: neanche in questo parziale il motore della Roma Volley Club accenna a diminuire i giri. Il 6-0 iniziale ne è una chiara conferma, ma la 3M si dimostra pronta a vendere cara la pelle. Nonostante il 12-7 di metà set, la squadra ospite riesce a pareggiare e portarsi avanti, trascinata da Patasce e Salinas. Le Wolves riescono a uscire dall’impasse grazie a un pallonetto di Bianchini, alla potenza di Rivero e a muri molto più precisi che permettono alla formazione di casa di portarsi sul 17-13. Il resto della frazione di gioco permette a Cuccarini di dare una nuova chance a Valoppi e De Luca Bossa, il risultato non è mai in discussione e un pallonetto di Rivero assicura alle compagne sei match point. A porre fine alla contesa è Ciarrocchi per il 3-0 definitivo. Il tabellino del match:

ROMA VOLLEY CLUB-3 M PALLAVOLO PERUGIA 3-0 (25-15, 25-18, 25-19)

ROMA: Bici 5, Melli 9, Rucli 5, Ciarrocchi 9, Rivero 12, Bechis 5, Ferrara, Valerio, Rebora, Bianchini 11, De Luca Bossa, Valoppi. All. Cuccarini

PERUGIA: Negri 5, Giudici 8, Pero, Patasce 8, Rota, Bosi, Salinas 11, Traballi, Agbortabi 2, Manig 2. All. Marangi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: la 3M Perugia fa quel che può contro la corazzata Roma, Salinas sugli scudi

PerugiaToday è in caricamento