Volley Superlega, Perugia mura Monza e vince ancora: 3-0 e vetta della classifica

Prestazione di grande livello dei Block Devils che fanno faville a muro con 10 punti e sono dirompenti in attacco. De Cecco Mvp regala magie, Atanasijevic è il miglior realizzatore con 16 punti. Si resta in vetta alla classifica

Prova di forza della Sir Safety Conad Perugia che espugna con un convincente 0-3 il campo del Vero Volley Monza, rintuzza gli attacchi di Trento e Civitanova e resta al comando della classifica di Superlega.

È proprio il caso di dire che Perugia mura il sold out della Candy Arena (quattromila spettatori con un centinaio almeno di euforici Sirmianiaci). Ben 10 infatti i punti dei Block Devils nel fondamentale, un tassello determinante per portarsi a casa i tre punti in palio al pari del solito attacco supersonico dei bianconeri (63% di squadra a fine gara, addirittura l’83% nel secondo parziale) e del servizio (6 ace) che ha messo in costante apprensione la seconda linea brianzola.

Tre set sempre condotti da Perugia (con l’eccezione del secondo in equilibrio fino al 10-10), brava a dare continuità un po’ in tutti i fondamentali ed a contenere i tentativi di recupero di un Vero Volley che, a dispetto del punteggio finale, se l’è giocata a viso aperto mettendo in campo le sue qualità importanti al servizio ed in generale nell’organizzazione di tutta la fase break.

È Luciano De Cecco l’Mvp della gara. Il regista argentino incanta la platea e soprattutto tiene calde tutte le sue bocche da fuoco con una distribuzione ed una precisione ai limiti della perfezione. Atanasijevic (16 punti con il 67% in attacco, best scorer del match) e Leon (13 palloni vincenti con il 64% e 3 ace) si confermano devastanti sotto rete, ma che dire di Ricci, che chiude in doppia cifra a quota 10 ed è spettacolare a muro (con 5 timbri) ed in primo tempo. Al resto pensano tre colonne di questa squadra. Colaci aspira tutto in seconda linea, Lanza tesse la sua tela fatta di equilibrio in ogni angolo del campo, Podrascanin piazza le sue zampate in primo tempo, a muro e dai nove metri.

Tre punti davvero pesanti dunque per Perugia che supera una trasferta alla vigilia molto temuta e tiene rispettivamente a tre e quattro lunghezze le inseguitrici Trento e Civitanova. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento