Martedì, 27 Luglio 2021
Sport

Volley Superlega, Modena-Perugia 1-3: la cronaca della partita, la Sir resta in vetta alla classifica

Terzultima di Superlega con la Sir Safety Conad Perugia che sbanca in rimonta il PalaPanini superando in quattro set i padroni di casa della Leo Shoes Modena

LEO SHOES MODENA - SIR SAFETY CONAD PERUGIA 1-3
Parziali: 25-23, 21-25, 18-25, 21-25
LEO SHOES MODENA: Christenson, Vettori 18, Stankovic 4, Mazzone 6, Petric 3, Lavia 8, Grebennikov (libero), Karlitzek 9, Porro, Rinaldi 5, Buchegger. N.e.: Bossi, Iannelli (libero), Sanguinetti. All. Giani, vice all. Carotti.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Travica 4, Ter Horst 12, Ricci 6, Solè 10, Leon 27, Plotnytskyi 11, Colaci (libero), Piccinelli, Zimmermann, Vernon-Evans. N.e.: Atanasijevic, Biglino, Russo (libero), Sossenheimer. All. Heynen, vice all Fontana.
Arbitri: Alessandro Tanasi - Gianluca Cappello
LE CIFRE – MODENA: 17 b.s., 7 ace, 43% ric. pos., 28% ric. prf., 46% att., 0 muri. PERUGIA: 21 b.s., 6 ace, 42% ric. pos., 16% ric. prf., 59% att., 11 muri.

“Siamo partiti un po’ contratti, poi con l’andare del match ci siamo sciolti ed è stato un crescendo come qualità di gioco. Stasera era importante vincere e ci portiamo a casa tre punti d’oro per la nostra classifica. A che punto siamo in vista della Coppa Italia? Siamo a un buon punto, direi. Finalmente ci stiamo allenando tutti, in palestra c’è un buon clima, fisicamente stiamo bene, stiamo giocando discretamente e quindi siamo ottimisti in vista dei quarti di finale di mercoledì”.
È Fabio Ricci a parlare al termine della terzultima di Superlega con la Sir Safety Conad Perugia che sbanca in rimonta il PalaPanini superando in quattro set i padroni di casa della Leo Shoes Modena.
Tre punti di platino che consentono a Perugia di rimanere al comando della classifica conservando tre lunghezze di vantaggio su Civitanova e che sono ottimo viatico per la settimana della Coppa Italia con Perugia attesa mercoledì dal quarto di finale al PalaBarton in gara unica contro Ravenna.
È il muro il fondamentale vincente dei bianconeri che piazzano 11 vincenti (3 a testa per Leon e Travica) senza subirne dagli avversari. Ottimo anche l’attacco di squadra (59% di positività contro il 46% di Modena) ed in generale convincente la fase break con Colaci a guidare da par suo la difesa e garantire palloni buoni per i contrattacchi.
Quattro i Block Devils in doppia cifra. 27 i punti dell’Mvp Leon (64% in attacco), 12 per il solito costante Ter Horst, 11 per il “mago ucraino” Plotnytskyi (autore di alcuni colpi di gran classe) e 10 per Seba Solè, un cecchino in primo tempo. Mattoncino alla causa consueto di Ricci e ottimo Travica in regia ed anche nella gestione emotiva della squadra.
Ora per Perugia si apre la parentesi Coppa Italia. Mercoledì al PalaBarton arriva la Consar Ravenna e, se i favori del pronostico pendono dalla parte dei Block Devils, saranno necessari il giusto atteggiamento ed una prova importante per staccare il pass per la Final Four di Bologna. 



Modena-Perugia, la cronaca della partita

Formazione consolidata per Heynen. Subito Ricci-Ter Horst e l’ace di Plotnytskyi (0-3). Vettori accorcia (4-5). Lavia e Mazzone firmano il sorpasso dei padroni di casa (10-9). Leon capovolge subito (10-11). Modena prova a scappare con il turno al servizio di Christenson (13-11). È fuori l’attacco di Leon (16-13). Entra Karlitzek e piazza subito l’ace, poi out Leon (21-16). Si riscatta il cubano con due in fila, poi l’errore di Vettori riporta Perugia a -2 (21-19). Il punto dell’opposto di casa porta Modena vicina al traguardo (23-20). Muro di Solè (23-22). In rete il servizio di Leon, set point Modena (24-22). La pipe di Lavia manda avanti i padroni di casa (25-23).
Ter Horst pizza il primo break del secondo set con attacco ed ace (1-4). Primo tempo di Solè (1-5). Plotnytskyi mantiene le distanze (3-7). Pipe e poi pallonetto di Leon (5-11). Un paio di errori dei Block Devils rimettono in pista Modena (9-12). Leon e Ter Horst riportano Perugia a +6 (9-15). Modena torna sotto sempre con il servizio (15-18). Leon si carica sulle spalle l’attacco bianconero (16-20). Vettori dimezza le distanze (19-21). Muro vincente di Ricci, set point Perugia (20-24). Il servizio in rete di Mazzone rimette tutto in parità (21-25).
Ace di Karlitzek ed errore di Plotnytskyi in avvio di terzo set (3-1). Ace di Mazzone (5-2). Muro di Solè (5-4). Ace di Ter Horst (6-6). Out Karlitzek, muro di Travica e vantaggio bianconero (7-9). Leon tira un missile da posto uno (8-11). Muro di Travica (8-13). Vettori riporta Modena a -3 (10-13). Fuori il primo tempo di Stankovic, poi Solè e poi due volte Leon (12-20). Modena reagisce subito con Vettori (15-20). Ace di Rinaldi (17-21). Solè fa ripartire Perugia, poi muro di Travica (17-23). Plotnytskyi porta i suoi al set point (18-24). Chiude subito Ricci (18-25).
Punto a punto nella fase iniziale del quarto set (5-5). Avanti Modena con Lavia (7-6). Vettori prende l’astina in attacco (7-8). Ace di Ter Horst (10-12), poi ace di Leon (11-14). Magia di Plotnytskyi (13-17). Muro vincente di Ricci, poi Plotnytskyi di prende la scena dai nove metri (14-19). Muro di Leon (14-20). Out Ter Horst, ace di Rinaldi e Modena torna a -3 (18-21). Perugia arriva al match point con il muro di Leon (18-24). Tre errori in fila dei bianconeri costringono al timeout Heynen (21-24). È Solè a dare i tre punti alla Sir (21-25).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley Superlega, Modena-Perugia 1-3: la cronaca della partita, la Sir resta in vetta alla classifica

PerugiaToday è in caricamento