menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorrisi e lacrime alla Blue Panorama Tennis Cup: la finale sarà Rola-Kicker

Il gigante sloveno ha battuto in tre set Londero, mentre l'argentino è passato in finale grazie al ritiro per infortunio di Ymer. Dutra Silva e Molteni campioni nel doppio

Grande caldo e grande tennis nel sabato perugino: alla Blue Panorama Airlines Tennis Cup sono andate in scena le due semifinali del singolo e la finale del doppio. Tutto nella splendida cornice del Centrale “Luigi Guerrieri” del Tennis Club Perugia, che si è riempito di pubblico per assistere ai tre incontri. Vediamo come sono andate le sfide.

Inarrestabile Rola – Pronostici rispettati nella prima semifinale in programma sul Centrale "Luigi Guerrieri": lo sloveno Blaz Rola vince 4-6, 6-3, 6-2 sull'argentino Juan Ignacio Londero e si qualifica per l'atto conclusivo del torneo. Una vittoria non scontata, specialmente al termine del primo set, con il tennista sudamericano che era riuscito a mettere in grande difficoltà l'avversario, apparso inizialmente statico e penalizzato dai suoi 193 centimetri di statura. Ma veniamo al racconto del match: Rola non ingrana immediatamente a servizio e Londero strappa un break decisivo, che gli consente di vincere il primo set per 6-4.

Il vento cambia però in maniera netta già in avvio di seconda partita: l'ex n. 78 del mondo, che ieri aveva eliminato Dutra Silva, inizia con un paio di splendide palle corte che fanno intuire come sia finalmente entrato nel match. La conferma arriva al game successivo, con il gigante sloveno che inizia a spingere di dritto nei turni in risposta. Londero perde due turni di battuta consecutivi e, pur riuscendo a recuperarne uno grazie a game sciagurato del contendente, è costretto a concedere a Rola il set decisivo. Partita che di fatto c'è solo nei primissimi giochi: nel quinto game, sul punteggio di 2 pari, l'argentino concede tre palle break all'avversario, è bravo ad annullare le prime due ma alla terza gli scappa il dritto e la frittata è fatta. Rola ringrazia e prende il largo nel gioco successivo grazie anche a due ace che baciano le righe del campo. Londero perde sempre più convinzione, è in totale balia dell'avversario ed esagera nel mostrare la propria frustrazione sparando una pallina verso gli spalti. È il preludio alla fine: sul 5-2 altre sassate di Rola in battuta e lo sloveno può festeggiare l'accesso in finale.

Kicker in finale – Il secondo finalista del Challenger perugino sarà l’argentino Kicker, che ha vinto a causa del ritiro dell’avversario, lo svedese di origini etiopi Elias Ymer. Un vero peccato che la caviglia abbia costretto il talentuoso ragazzo di Skara ad alzare bandiera bianca. Anche perché in quasi 2 ore di partita disputata non ci si era certo annoiati. Il sudamericano era riuscito a conquistare il primo combattutissimo set dimostrandosi più maturo nei momenti chiave. Due esempi su tutti: sul 2 pari palla break che lo svedese non riesce a sfruttare. Game successivo, situazione inversa, con l’unica differenza che Kicker non si lascia sfuggire l’occasione. Il break segna questa prima frazione di sfida, che terminerà 6-4 in favore del giocatore albiceleste.

In avvio di seconda partita Ymer perde immediatamente il turno di battuta: Kicker, che aveva vinto il set iniziale giocando un tennis monocorde, cerca di variare maggiormente i propri colpi tentando qualche palla corta e alcune sortite a rete. I game che sembrano poter cambiare tutto sono il quarto e il quinto: nel primo l’argentino spreca la grande occasione di andare sul 3-1 e nel gioco successivo subisce il break che da il vantaggio a Ymer. Quando le sorti dell’incontro sembrano raddrizzarsi per lo svedese ecco l’infortunio: il n. 151 del mondo sigla il punto che gli concede 2 set ball, ma in questa occasione si fa male ad una caviglia. Prova a tornare in campo, ma il dolore è tanto, troppo. Kicker non infierisce accontentandosi di andare ai vantaggi e Ymer capisce che è il momento di dire basta, spalancando le porte della finale all’argentino.

L’orario della finale – Come annunciato già durante i match odierni, il capitolo conclusivo di questa seconda edizione del Challenger di Perugia si svolgerà domani mattina alle ore 11, ovviamente sul Campo Centrale “Luigi Guerrieri”. Sarà Rola-Kicker, finale inattesa e forse, proprio per questo, ancora più interessante.

Doppio, bis di Molteni – Il titolo del torneo di doppio degli Internazionali Città di Perugia Blue Panorama Airlines Tennis Cup è andato alla coppia testa di serie n. 1 del tabellone. Stiamo parlando del brasiliano Rogerio Dutra Silva, che si è preso una bella rivincita dopo l'eliminazione dal singolare ai quarti di finale, e dall'argentino Andrès Molteni. In finale hanno superato con il punteggio di 7-5, 6-3 il colombiano Nicolas Barrientos e l'altro brasiliano Fabricio Neis. Particolarità: per Andrès Molteni si tratta del secondo titolo in due edizioni del Challenger perugino, visto che un anno fa portò a casa l'ambito trofeo in coppia con il connazionale Andrea Collarini. Alle premiazioni sono intervenuti il presidente di Mef Tennis Events Marcello Marchesini, il presidente del Tennis Club Perugia Paolo Fantusati ed il direttore tecnico del torneo Francesco Cancellotti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento