menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torneo tennis Perugia, arrivano subito le sorprese: fuori Fabbiano e Viola, bene Cecchinato

I risultati del primo turno degli Internazionali di tennis di Perugia, tra conferme e cadute rovinose sulla terra rossa

La pioggia rallenta ma non ferma lo spettacolo al Tennis Club, teatro della seconda edizione degli Internazionali di tennis di Perugia (Blu-express.com Tennis Cup). Al termine della seconda giornata già molte le sorprese e le teste di serie fuori dai giochi. Una su tutte è l’eliminazione del numero 3 del seeding, l’ex promessa del tennis italiano Thomas Fabbiano.

Dutra va avanti – Anche i risultati che all’apparenza lasciano pensare a match semplici nascondono invece qualche fatica in più rispetto al previsto. Prendiamo Dutra Silva, n. 83 del mondo e candidato principale alla vittoria finale. Il brasiliano ha avuto la meglio su Laslo Djere in due set (6-4, 6-3): tutto facile? Niente affatto. Il tennista nativo di San Paolo è andato sotto di un break nella prima frazione, salvo poi rimontare grazie a un miglioramento delle proprie statistiche e all’interruzione causata dai due acquazzoni pomeridiani.  Ora il numero 1 del tabellone se la vedrà agli ottavi di finale con l’inossidabile Filippo Volandri, autore ieri di una mini maratona contro il connazionale Andrea Arnaboldi e chiusasi con il punteggio di 6-4, 6-7(2), 6-4 in favore del livornese.

Bene Cecchinato, male Viola – Il tramonto sui colli perugini porta bene a Marco Cecchinato che si sbarazza del brasiliano Zormann Da Silva in poco meno di due ore di gioco con il punteggio di 6-4, 4-6, 6-2. Il numero 5 del seeding ha dovuto attendere molto prima di scendere in campo per via delle condizioni meteo avverse: primo due set combattuti decisi da un break di scarto. Nel terzo e decisivo parziale però il palermitano prende subito il largo e chiude bene la contesa. Le sorprese non finiscono mai: il finalista della scorsa edizione del torneo Matteo Viola è già fuori dai giochi. Se l’anno scorso la pioggia aveva aiutato in alcune circostanze il tennista veneto, in questo caso lo ha penalizzato: il n. 260 del ranking è stato battuto in rimonta dal promettente Elias Ymer, numero 4 del tabellone. Lo svedese di origini etiopi ha saputo soffrire, recuperando il set di svantaggio e battendo il mestrino 2-6, 7-5, 6-3, anche grazie alle due interruzione, che gli hanno permesso di trovare le contromisure all’avversario.

Fabbiano e Caruso ko – Come già annunciato, la caduta più rumorosa la fa registrare Thomas Fabbiano, sconfitto al tie-break del terzo set da Marco Bortolotti (lucky loser rientrato nel torneo dopo il forfait di Reister) al termine di una partita in cui il ragazzo di Grottaglie non è riuscito assolutamente a mettere in mostra le proprie qualità. Ora il n. 307 della classifica Atp si giocherà l’accesso ai quarti di finale con il 22enne argentino Juan Ignacio Londero che ha battuto 7-6(6), 6-4 Salvatore Caruso.

Gli altri italiani – Agli ottavi il tricolore italiano sarà comunque rappresentato da una folta schiera di giocatori. Nel derby nostrano di ieri tra Sonego e Quinzi è stato il primo a spuntarla (4-6, 6-3, 6-3). Sorride anche la wild card Napolitano che ha sconfitto con grande forza di volontà il colombiano Galan Riveros, rimontando l’iniziale set di svantaggio (4-6, 6-3, 6-4). Per quest’ultimo il secondo turno del torneo prevede una battaglia tutt’altro che semplice con l’argentino Guido Andreozzi, che si è sbarazzato a fatica del portoghese Ferreira Silva. Nessuna storia invece tra Lama e Pellegrino, con il cileno che ha vinto senza problemi (6-1, 6-2) sul biscegliese.

Il programma di domani – Si inizia subito con le gare che non si sono potute disputare oggi, ossia Vanni-Arevalo e Mager-Carballes Baena (2), per proseguire poi con i primi incontri degli ottavi. Il consiglio è quello di non perdersi l’incontro tra il favorito del torneo Dutra Silva e il sempreverde Filippo Volandri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento