menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia, altra serata no: lo Spezia segna un gol e porta via tutto il bottino

Cade ancora il Grifo, battuto 1-0 dallo Spezia nel primo turno infrasettimanale di serie B. Una sconfitta che va a sommarsi al brutto pari di sabato scorso contro il Crotone e all’insuccesso di Pescara

Cade ancora il Perugia, battuto 1-0 dallo Spezia nel primo turno infrasettimanale di serie B. Una sconfitta che va a sommarsi al brutto pari di sabato scorso contro il Crotone e all’insuccesso di Pescara. Ora la situazione comincia a farsi preoccupante, non tanto per la classifica – siamo solo all’alba di questa stagione – ma per la poca intensità mostrata per lunghi tratti del match e per la difficoltà nel creare occasioni da rete. Anche stasera è mancato il guizzo, la giocata vincente che avrebbe potuto indirizzare la sfida su binari ben diversi.

Le formazioni – Bisoli decide di lasciare in panchina Spinazzola e presenta un inedito 4-1-4-1 inserendo Della Rocca davanti alla difesa con Parigini e Lanzafame larghi sulle fasce. In avanti il solo Di Carmine a sostituire Ardemagni, che parte della panchina. I liguri guidati dal croato Bjelica rispondono con un 4-2-3-1 dotato di grande corsa e tecnica: Brezovec e Juande sulla mediana, Kvrzic, Catellani e Situm a supportare Calaiò che ha vinto il ballottaggio con Nené.

Spezia avanti – La prima palla gol del match è dei padroni di casa con Situm che sfugge alla marcatura sulla sinistra, arriva sul fondo e mette un pallone basso insidiosissimo sul quale nessuno spezzino è lesto ad arrivare. Il Perugia si salva e prova a rispondere: dalla destra Del Prete inventa una parabola perfetta per lo stacco di Di Carmine, ma la conclusione di testa non inquadra lo specchio della porta.

È lo Spezia a fare la partita, il Grifo aspetta nella propria metà campo e prova a creare qualcosa cercando di alternare ripartenze veloci ad azioni più ragionate, ma sembrano mancare le idee, con Di Carmine che rimane troppo isolato in avanti costringendo più volte Bisoli a chiedere agli esterni di centrocampo di supportarlo. Al 34’ si rifanno vedere in avanti i Grifoni: Salifu entra in possesso di palla dopo un tentativo di rovesciata fallito da Lanzafame, il ghanese non trova un compagno a cui passare il pallone e cerca il gran gol dalla distanza che non arriva per una questione di centimetri. Più fortunato lo Spezia che appena 2 minuti più tardi trova il vantaggio grazie a uno splendido destro a giro dal limite di Brezovec che non lascia scampo a Rosati: 1-0 per le Aquile che così legittimano il maggior possesso palla e una maggior cattiveria agonistica dalla metà campo in su.

Reazione tardiva – Qualcosa non funziona nella manovra del Perugia: Bisoli vuole più spinta sugli esterni e all’inizio della ripresa inserisce Spinazzola al posto di Rossi, non a suo agio nel ruolo di terzino sinistro. Il Grifo riparte con un piglio diverso rispetto ai primi 45 minuti di gioco: sugli sviluppi di un corner ci prova Belmonte dalla distanza, ma il sinistro dell’ex Catania non centra il bersaglio. Intorno all’ora di gioco proteste di Lanzafame per una trattenuta in area non ravvisata da Manganiello. Passa 1 minuto ed è Parigini che cerca di rialzare la propria squadra con una buona iniziativa sulla sinistra, il suo tiro a giro però si spegne docilmente tra le mani di Chichizola. In precedenza il portiere argentino era stato protagonista di una brutta uscita su un corner in favore dei biancorossi costringendo Juande a un delicato intervento sulla linea di porta.

Il Grifo è più propositivo, ma da sola la buona volontà non basta: Bisoli decide allora di richiamare in panchina Lanzafame e Salifu, entrambi molto stanchi, e di gettare nella mischia il giovane Drolé e Ardemagni, accolto da bordate di fischi dai suoi ex tifosi che non gli perdonano le parole al veleno pronunciate contro Bjelica l’anno passato. I biancorossi si sbilanciano e rischiano di affondare: ancora una volta: Brezovec inventa per il neo entrato Nené che si ritrova a tu per tu con Rosati; il portiere è pero bravissimo a deviare in angolo la conclusione ravvicinata del brasiliano.

Mancano 15 minuti, il Grifo cerca di accelerare i tempi, ma il guizzo vincente non arriva: Ardemagni si avventa su un bel cross di Drolé, ma va giù in area dopo un contrasto con Valentini. La punta milanese allarga le braccia chiedendo il rigore, l’arbitro non è dello stesso avviso e lo ammonisce. Altro contatto dubbio un minuto più tardi: ancora protagonista Ardemagni che viene colpito da Chichizola in un contrasto volante, anche stavolta il direttore di gara non ravvisa nulla. Ultimi tentativi per gli ospiti che sfiorano il pari grazie a una conclusione di Della Rocca nettamente deviata da Terzi: la sfera sfiora il palo ma non ne vuole sapere di entrare. L’assalto finale è lodevole ma non porta frutti: ultimo giro di orologio, Belmonte calcia lungo, Rizzo fa la sponda per Di Carmine che prova la battuta al volo. Palla sul fondo. Ancora una volta. Finisce così, con la seconda sconfitta in quattro partite, con il secondo match consecutivo senza gol. Ci vorrà una prova diversa sabato prossimo, quando al “Curi” arriverà il Cesena, ex squadra di Bisoli, lanciato alla rincorsa della capolista Livorno.

SPEZIA-PERUGIA 1-0 (1-0)

SPEZIA (4-2-3-1): Chichizola; Martic, Postigo (32’st Valentini), Terzi, Migliore; Juande, Brezovec; Kvrzic, Catellani (20’st Canadjia), Situm; Calaiò (24’st Nené). A disp.: Sluga, Acampora, Rossi K., Errasti, Martic, Misic. All.: Nenad Bjelica.

PERUGIA (4-1-4-1): Rosati; Del Prete, Volta, Belmonte, Rossi M. (1’st Spinazzola); Della Rocca; Parigini, Rizzo, Salifu (25’st Ardemagni), Lanzafame (22’st Drolé); Di Carmine. A disp.: Zima, Comotto, Zebli, Mancini, Boscolo Zemelo. All.: Pierpaolo Bisoli.

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo (Assistenti: De Troia di Termoli – Liberti di Pisa)

MARCATORI: 36’pt Brezovec (S).

NOTE – Ammoniti: 25’pt Salifu (P), 34’st Ardemagni (P), 43’st Del Prete (P). Recupero: 0’pt; 4’st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento